il network

Martedì 28 Giugno 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Calci e pugni ai poliziotti
caos nella notte in piazza Lodi

Un'auto della polizia

Un'auto della polizia (foto di repertorio)

CREMONA - Un richiedente asilo di 24 anni, originario del Mali (C.A.S le iniziali), ospite della Casa dell’Accoglienza della Caritas, ha aggredito poliziotti e carabinieri davanti al supermercato Carrefour di via san Tomaso. 
Ai poliziotti che gli hanno chiesto le generalità, l’africano ha rifilato strattoni, pugni e pedate. Il profugo non era solo sabato sera in piazza Lodi, davanti al Carrefour di via san Tomaso.
«Una gruppo di persone sta lanciando bottiglie contro i passanti ad altezza d’uomo». Questa è la segnalazione arrivata alla centrale operativa della questura. In via San Tomaso sono arrivate le pattuglie della squadra volante. E sono arrivati anche i carabinieri visto che la segnalazione parlava di «un gruppo di persone». Poliziotti e militari se ne sono trovati davanti circa una ventina, stranieri. Altri venti erano all’interno del supermercato. Alla vista delle divise si sono ‘squagliati’, fuggendo e sparpagliandosi nelle vie limitrofe.

31 Gennaio 2016

Commenti all'articolo

  • They

    2016/02/02 - 06:06

    On. Boldrini le "risorse" stanno dando i loro frutti.. peccato che siano frutti velenosi

    Rispondi

  • Antonio

    2016/02/01 - 11:11

    Tra poco a causa di questi clandestini ubriaconi delinquenti chiuderanno ciò che era il primo supermercato aperto 24 ore in Italia. Abbiamo proprio bisogno di questa gentaglia? C'è un problema di sicurezza a Cremona e il sindaco non se accorge, meglio intervenire prima che accadano episodi più gravi o che la gente si faccia giustizia da sola.

    Rispondi

  • Fabio

    2016/02/01 - 09:09

    E...tanto per cambiare......la casa della accoglienza.....Adesso,come al solito,il don dirà che non ne sapeva nulla.....Come dei cellulari rubati,della droga,etc..etc.... Piena solidarietà a tutte le Forze dell'Ordine.Nessuna pietà per questi delinquenti.....Mani legate dietro la schiena e adoperarli come un bersaglio,come hanno fatto loro con noi.....

    Rispondi

  • Nicola

    2016/01/31 - 18:06

    Nessuna pietà per questi delinquenti schifosi. Affanculo i buonisti e la sinistra falsa e ipocrita.

    Rispondi

  • arcelli

    2016/01/31 - 17:05

    La sinistra e i finti profughi sono un CANCRO da combattere ed eradicare

    Rispondi

Mostra più commenti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000