il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

L'abbraccio di Cremona
al vescovo Napolioni

In cattedrale la solenne e lunga celebrazione presieduta dal vescovo ora emerito Dante Lafranconi

Antonio Napolioni è il nuovo vescovo

Antonio Napolioni in Cattedrale

CREMONA - Era dal 1978 che un nuovo vescovo di Cremona non veniva consacrato in Cattedrale. Lo volle, allora, monsignor Fiorino Tagliaferri. L’ha voluto, stavolta, monsignor Antonio Napolioni. Una decisione che il vescovo ora emerito Dante Lafranconi, che ha presieduto la solenne e lunga celebrazione (durata circa tre ore, da poco dopo le 15 alle 18), non ha mancato, nell’omelia, di sottolineare con riconoscenza: «Bello questo passaggio dall’uno all’altro, sapendo che siamo degli strumenti. Questa scelta di continuità è stata apprezzata dai cremonesi». Accanto a Lafranconi due co-consacranti: l’attuale arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, Francesco Brugnaro, e l’emerito Francesco Gioia, di cui mons. Napolioni è stato segretario. 

Il servizio firmato da Giuseppe Bruschi e Gianpiero Goffi sulla Provincia di domenica 31 gennaio 2016

31 Gennaio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000