il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

In una settimana 26 arrivi
Ma ora c’è il nodo permessi

Don Pezzetti: «Non possiamo metterli alla porta»

In una settimana 26 arriviMa ora c’è il nodo permessi

L’arrivo dei migranti alla Casa della Accoglienza

CREMONA - Mentre il Capodanno di molestie a Colonia ha riportato la tensione a livello di guardia sul fronte dell’immigrazione, Cremona continua silenziosamente a garantire il suo contributo all’accoglienza: cinque profughi sono arrivati l’altro ieri, 26 nell’ultima settimana. Flusso continuo. Ma il sistema tiene e il problema principale, adesso, non è più quello del reperimento di alloggi quanto la condizione dei richiedenti asilo che, ottenuto il permesso, devono lasciare le strutture. Una situazione a cui Caritas guarda con particolare attenzione, «nella consapevolezza — come sottolinea il direttore don Antonio Pezzetti sul sito internet della Diocesi — che nessuno può essere messo alla porta da un giorno all’altro». E considerando anche come il quadro, attualmente, si sia tutto sommato stabilizzato: «Il picco degli arrivi — conferma — è stato in estate: in luglio le presenze erano 360. Poi il numero dei nuovi arrivi è sempre stato bilanciato dalle partenze. Così che, dal punto di vista della prima accoglienza siamo in un periodo di relativa calma. Anche grazie alle diverse disponibilità di collocazione individuate dalle prefettura sul territorio: basti pensare che dei 26 stranieri giunti qui negli ultimi giorni solo sei sono stati destinati al nostro complesso».
In generale, la situazione cremonese rispecchia quella nazionale, dove risultano attualmente presenti 100mila migranti a fronte di 350mila arrivi. 

09 Gennaio 2016

Commenti all'articolo

  • koglione

    2016/01/11 - 10:10

    intanto l' italiano è sempre fuori dal supermercato e dorme in macchina, ma non ha 36 euro al giorno da pagare. questa è carità o business Pezzetti? il titolo lo riconosco solo a Papa Francesco, un agnello in mezzo ad un branco di lupi.

    Rispondi

  • Fabio

    2016/01/10 - 10:10

    ..Non possiamo metterli alla porta.... Ma sì.....Lasciamoli vagare indisturbati per le vie del centro con la manina tesa.... Tanto,le spalle dei cremonesi sono larghe e "sop"-portano tutto!

    Rispondi

  • arcelli

    2016/01/10 - 01:01

    don Pezzetti vergognati,hai reso Cremona un bel letamaio e tu hai guadagnato un sacco di soldi con questo business.VERGOGNATI!!!!!I Cremonesi non ti ringraziano di certo.................

    Rispondi

  • enrico

    2016/01/09 - 20:08

    Non possiamo metterli alla porta ? E dove li mettiamo cosa gli facciamo fare? In città sono tutti ha fare l'elemosina . Ma qualcuno di voi si degna di chiedere ai cremonesi cosa ne pensano di tutto questo falso buonismo.

    Rispondi

    • They

      2016/01/10 - 08:08

      Pienamente d'accordo con Enrico, ricordando che il problema non è solo di Cremona ma nazionale e che gli stati europei con governi seri stanno velocemente correndo ai ripari

      Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000