il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CAORSO

Borsetta rubata, ladri ‘cortesi’
restituiscono chiavi e telefono

I ladri si sono tenuti soltanto i contanti

Vetro rotto, via la borsetta

CAORSO — Ladri gentiluomini, che dopo aver rubato la borsetta dall’auto di una caorsana hanno deciso di restituirle gli effetti personali. Sarà stato merito dello spirito natalizio, o forse dei sensi di colpa che ogni tanto scalfiscono anche chi non rispetta la legge, ma di certo la decisione che hanno preso ha fatto tirare un sospiro di sollievo alla vittima del furto. La borsa era stata rubata la settimana scorsa, mentre la donna stava accompagnando all’asilo la figlia: il tempo di percorrere pochi metri e qualcuno ha rotto il finestrino dell’auto. Nella borsetta c’erano contanti, documenti, chiavi, foto, telefono cellulare. Materiale che — fatta eccezione per le banconote e il bancomat — è stato ritrovato pochi giorni fa a Piacenza in una busta, lasciata in un punto visibile nel parcheggio di un ristorante. Un uomo l’ha vista e aperta, poi si è rivolto ai gestori del locale per rintracciare la legittima proprietaria. Tutto il materiale è già stato reso e, anche se ormai erano state cambiate le serrature e rifatti i documenti, c’è la piccola consolazione di aver recuperato altri effetti personali come ad esempio il telefono e tutto il suo contenuto. Purtroppo, però, furti come quello capitato a Caorso si stanno ripetendo anche in altre località della Val d’Arda: l’ultimo è stato lunedì mattina a Cortemaggiore di fronte all’asilo Verdi. Anche in questo caso la vittima è stata una mamma alla quale è stata rubata la borsa dall’auto.

26 Dicembre 2015

Commenti all'articolo

  • dario

    2015/12/26 - 16:04

    Grazie renzi, grazie alfano, grazie Francesco.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000