il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLLEY SERIE A

Club Italia-Pomì Casalmaggiore 2-3 (13-25; 25-22; 25-22; 15-25; 13-15)

Club Italia-Pomì Casalmaggiore  (PalaYamamay  Busto Arsizio,  ore 20.30)

La Pomì stasera a Busto Arsizio gioca il suo ultimo match del 2015

Fase di riscaldamento in atto, Piccinini non sembra in forma-sestetto.

Sestetti in campo: Club Italia con Orro, Guerra, D'Odoricom Danesi, Zanette, Berti, SPirito (L); Pomi: Lloyd, Tirozzi, Gibbemeyer, Kozuch, Bacchi, Stevanovic, Sirressi (L)

1 set - match subito senso unico con la Pomi brava a mantenere la concentrazione con pazienza, senza errori e ricostruendo ogni palla con profitto. Lucchi ferma i giochi sul 6-0 e poi sul 15-5 cambiando preso la diagonale di palleggio (dentro Malinov-Zanette per Piani-Orro) producendo solo un sussulto d'orgoglio di Zanette che chiude il set sull'13-25

2 set - la battuta del club Italia trova continuità, la ricezione ospite traballa e sulle palle spinte di Malinov il muro casalese perde efficacia sino al 10-8. La Pomi va a strappi, commette qualche errore di troppo e non riesce a tornar davanti specie quando il gioco al centro si fa scontato e LLOYD fatica a trovare sbocchi in attacco. Massimo vantaggio azzurro sul 18-14, Piccinini passa la paletta a Bacchi una rotazione dopo ma non sembrano esserci margini sul 22-18. Il 22-20 porta al T.o. Lucchi. Matuszkova vale il -1 ma Guerra e Zanette chiudono sul 25-22.

3 set - è una Pomi in versione Firenze quella che rientra fallosa e con le idee annebbiate sino agli errori marchiani del 9-6. Un break di TIROZZI vale il rientro chiuso dall'ace di Stevanovic per il 15-16 ma la Pomi e' brutta e discontinua e torna dietro sul 18-16 del time out Barbolini. Le rosa si spingono sino al 21-21 prima che L'arbitro ci metta del proprio con una chiamata insensata e Guerra e D'Odorico mandino all'inferno la Pomi sul 25-22. 

4 set - forse si è svegliata la Pomi. 1-6 e facce cattive. Dura poco perché dall'1-8 si passa all'8-11 e non fosse per qualche errore delle azzurrine il match sarebbe in equilibrio. Ci pensa TIROZZI a suonar la carica per il parziale che porta la Pomi dall'11-14 al 13-23 che anticipa il 15-25 di fine set (con secondo posto matematico annesso).

tie break - sull'onda lunga del quarto set le pantere tornano efficaci sia in battuta che in attacco per il 3-8 con doppio ace di Stevanovic che cambia campo. L'altalena rosa riporta sotto il Club Italia sino al 10-12. Chiude Bacchi dopo 3 match point annullati sul 13-15.

22 Dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000