il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Altre anomalie all’inceneritore

La relazione del gestore: problemi nella misurazione di due inquinanti

«Chiudere l’inceneritore è possibile»Gli ambientalisti da Galimberti

L'inceneritore di Cremona

CREMONA - Altre carte sul caso inceneritore, altre anomalie nel sistema di rilevazione dei fumi. Problemi nelle procedure di controllo sono stati riscontrati non solo per quanto riguarda le polveri, come emerso sinora, ma anche per altri due inquinanti: il CO (monossido di carbonio) e il NOx (ossido di azoto). E’ quanto si ricava dalla dettagliata (39 pagine) relazione tecnica inviata, il 20 ottobre scorso, da Linea Reti e Impianti (che gestisce il termocombustore, di proprietà di Lgh) a Regione Lombardia - Direzione Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile - e ad Arpa Lombardia - Settore Attività produttive e controlli - (ma non al Comune).

Titolo della nota: ‘Termovalorizzatore di Cremona. Anomalia del sistema di misura di CO e NOx nelle emissioni della Linea 1 e nell’elaborazione della misura di polveri’. ‘Il presente documento – si specifica – costituisce un aggiornamento’ di un’altra relazione, quella datata 27 maggio 2015, e contiene ‘informazioni sulle seguenti situazioni’: le polveri, appunto, con la conferma del quadro uscito sinora, ma anche ‘l’anomalia — si legge — del sistema di misura di CO e NOx’ nelle emissioni della Linea 1 del bruciarifiuti. Il lasso di tempo durante il quale si sono verificate queste incongruenze è compreso ‘tra il 16 ottobre 2014 e il 7 maggio 2015 (in un primo momento ascritto al periodo tra il riavvio della linea il 10 marzo e il 7 maggio 2015, con linea in fermata per il revamping dal 1 gennaio al 10 marzo 2015)’.

LEGGI DI PIU' SULLA PROVINCIA DI MARTEDI' 8 DICEMBRE 

07 Dicembre 2015

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2015/12/18 - 22:10

    e come volevasi dimostrare ieri li hanno premiati, al peggio non c'è mai limite, senza rispetto della città e dei cittadini, vergogna!

    Rispondi

  • koglione

    2015/12/07 - 23:11

    come la volkswagen!!!!!!!!! magari adesso si muove anche un PM, mamma mia....

    Rispondi

  • gianfranco

    2015/12/07 - 21:09

    sono sempre e solo loro, gli stessi quelli del debito di aem, quelli che gestiscono le cose pubbliche come se fosse una partita a dadi, incapaci che non pagano mai di tasca loro i grandi danni che fanno, anzi ci sarà pure qualche ciglione che troverà il modo di premiarli.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000