il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Taxi sotto un'unica sigla, rivoluzione più vicina

Taxi sotto un'unica sigla, rivoluzione più vicina
CREMONA - La rivoluzione del servizio taxi, più volte tentata, non è mai stata come ora così vicina: l’obiettivo è quello di riunire tutti sotto un’unica sigla superando l’attuale frammentazione e, cosa mai accaduta in passato, la larga parte dei coinvolti appare disponibile alla svolta.
Nello specifico, a rispondere alla lettera di sondaggio degli umori della piazza e delle due associazioni di riferimento (Cna e Confartigianato), inviata le scorse settimane e firmata dal sindaco Oreste Perri e dal vicesindaco Carlo Malvezzi che segue direttamente la partita, sono stati 20 dei 25 tassisti attivi a Cremona: 15 hanno dimostrato apertura all’ipotesi di assetto unitario, cinque hanno opposto il rifiuto e altri cinque non hanno per il momento fatto pervenire alcuna manifestazione di indirizzo. «La prossima settimana - ha argomentato Malvezzi - convocheremo un confronto diretto».
Ad oggi, sul territorio comunale si muovono 25 autisti, per due radiotaxi e tre postazioni - una in piazza Roma, una alla stazione ferroviaria di via Dante e una all’ospedale Maggiore - contattabili attraverso cinque numeri di telefono differenti.

14 Febbraio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000