il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Un chilo di hascisc sull’auto
Restano in cella i corrieri dell’A21

Arrestati dai carabinieri il 4 novembre, hanno patteggiato un anno e cinque mesi

Un chilo di hascisc sull’autoRestano in cella i corrieri dell’A21

Gli stranieri in aula

CREMONA - Avevano nascosto un chilo di hascisc sotto il sedile della loro Fiat Seicento rossa, bloccata all’uscita dell’A21 dai carabinieri lo scorso 4 novembre: droga (2.500 euro il valore stimato) destinata alla piazza di Cremona. Erano stati arrestati con l’accusa di ‘detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio’, il 45enne Ouadi Assam e il 34enne Mohamed Lebkiri. E per quell’accusa, l’uno e l’altro, difesi rispettivamente dagli avvocati Paolo Vezzoni e Paolo Zilioli, hanno patteggiato un anno e cinque mesi di reclusione. Restano in carcere.
Entrambi marocchini e in regola con il permesso di soggiorno, il primo residente in città e il secondo senza fissa dimora, erano stati fermati in uscita dall’autostrada alle sette e mezza della sera. Controllo dei militari della stazione di Cremona, al comando del maresciallo Gianni D’Alfonso e sul posto per i servizi di monitoraggio del territorio voluti dal comandante provinciale, tenente colonnello Cesare Lenti, e disposti dal comandante della Compagnia, maggiore Livio Propato: paletta e alt. Poi la perquisizione. Addosso, nulla. Ma sotto il sedile del passeggero erano spuntati dieci panetti di hascisc impacchettati in due scatolette di cartone. Droga sequestrata e immigrati ammanettati.

24 Novembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000