il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Multati all’ospedale
Scoppiano le proteste

Le sanzioni nel parcheggio interno. La risposta dei vigili: interveniamo solo su richiesta o della direzione o delle guardie ospedaliere

Multati all’ospedaleScoppiano le proteste


CREMONA - E’ polemica sulle multe comminate, «in serie» negli ultimi giorni, nel parcheggio interno dell’ospedale Maggiore. Si lamentano, in alcuni casi anche con una certa dose di rabbia, gli utenti che al ritorno alle proprie auto hanno ritrovato le sanzioni incastrate fra tergicristallo e parabrezza: 28,70 euro per divieto di sosta. Tutte uguali. E identici sono anche mugugni e rincrescimento, con nel mirino, inevitabilmente, gli agenti della polizia locale ma anche la direzione sanitaria. Ci si sfoga, in particolare, nei commenti sui social network. Riassumibili, sintetizzando, con un concetto: «Nel posteggio esterno ci sono i parcheggiatori abusivi che fanno quello che vogliono senza che nessuno, se non sporadicamente, controlli, e i vigili multano noi che andiamo a trovare i nostri parenti ricoverati. Servirebbe buon senso e, invece, si fa cassa sulle tasche dei cittadini onesti».
Particolare, fra le altre, la protesta di un volontario Auser di Pescarolo. «I nostri mezzi hanno scritte sui fianchi e permesso per gli invalidi sul cruscotto».
La replica della polizia locale arriva con i numeri, che smentiscono la contestata «volontà di fare cassa»: dal primo ottobre a oggi sono state staccate 31 contravvenzioni, in media meno di una al giorno. «E comunque — l’ulteriore precisazione che arriva dal Comando di piazza Libertà —, fatto salvo il fatto che le auto, anche dei volontari, non possono sostare negli spazi riservati alle ambulanze piuttosto che agli invalidi, noi interveniamo esclusivamente su richiesta o della direzione o delle guardie ospedaliere.

leggi di più sulla provincia di sabato 24 ottobre 

23 Ottobre 2015

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2015/10/23 - 21:09

    basta fare un giro dentro al parcheggio intero dell'ospedale per rendersi conto della massima mancanza di regole e di rispetto e delle più semplici norme civili, ci sono macchine parcheggiate nei modi più fantasiosi possibili dentro e fuori le righe, e hanno anche il coraggio di lamentarsi, basterebbe non farli entrare.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000