il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Saccheggio all’ex Piacenza
Un anno e quattro mesi ai due ladri

Stamattina il processo per direttissima

Saccheggio all’ex PiacenzaUn anno e quattro mesi ai due ladri

L'interno della ex Piacenza

CREMONA - Giudicati questa mattina con rito direttissimo, hanno patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione i due stranieri sorpresi giovedì mattina, dai carabinieri, mentre saccheggiavano l’area della ex Rimorchi Piacenza. In manette, presi dai militari del nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia guidata dal maggiore Livio Propato, erano finiti un albanese e un romeno: per il primo, 31enne destinatario di un provvedimento di espulsione coattiva emesso dalla questura di Milano nel luglio del 2014 ma mai eseguito, oltre alla condanna patteggiata sono state anche avviate le procedure che porteranno al rimpatrio nel paese d’origine; per il secondo, 35enne residente in città ed incensurato, la pena è invece stata sospesa ed è già tornato libero. A bloccarli, dopo l’allarme ricevuto da alcuni residenti di via Milano che si erano accorti di movimenti sospetti nell’industria dismessa, erano stati gli uomini del reperto comandato dal luogotenente Angelo Foglia. Non avevano opposto resistenza, gli immigrati. E quando sono stati incastrati avevano già accatastato rame e ferro: refurtiva da piazzare, presumibilmente, sul mercato nero.

23 Ottobre 2015

Commenti all'articolo

  • enrico

    2015/10/24 - 08:08

    Pena sospesa e già tornato libero! Strano.

    Rispondi

  • They

    2015/10/24 - 07:07

    Bellissimo, condannato e subito libero.. Fantastico sistema legislativo italiano... Già espulso ma sempre qui, poi si lamentano se gli sparano mentre ruba nelle case... So!o in Italia succedono queste cose...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000