il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Camusso agli Stati Generali Cgil
Pollice verso sulla legge di stabilità

Camusso agli Stati Generali Cgil

CREMONA - 'Pollice verso' sulla proposta di legge di stabilità da parte di Susanna Camusso, il leader nazionale della Cgil che questa mattina ha concluso a Palazzo Trecchi la 'tre giorni' degli Stati Generali lombardi del suo sindacato. 'Nella sua attuale formulazione, il provvedimento ignora il Mezzogiorno, le pensioni, il tema cruciale delle scelte di investimento. Taglia le tasse alle imprese e rallenta la lotta all'evasione, lanciando segnali contraddittori da questo punto di vista; mentre non offre risposte sui fronti delle pensioni, dei contratti pubblici, delle condizioni di lavoro e della necessità di innescare processi positivi per l'occupazione giovanile'.

Camusso ha riportato l'attenzione sul problema dell'articolo 18, replicando alle parole di Emma Marcegaglia. "Se gli imprenditori non hanno intenzione di licenziare, che ritirino le proposte di modifica dell'articolo 18"  - ha detto - "Abbiamo un grosso problema da risolvere: quello dell'inserimento lavorativo stabile di giovani e precari. Tuttavia non si può far pagare ai lavoratori la necessità ridurre i costi delle imprese".

La segretaria nazionale ha inoltre richiamato i partiti: "Secondo me le forze politiche non prestano ascolto all'agenda dalla Cgil" perché, in generale, "hanno poca attenzione nei confronti della società". 

23 Ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000