il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Commercio, 'Botteghe' verso il voto
Il primo schieramento

Formata la squadra con il presidente uscente Paolo Mantovani: il programma

Commercio, 'Botteghe' verso il votoIl primo schieramento

La squadra con il presidente uscente Paolo Mantovani

CREMONA - C’è ancora un posto vacante ma il gruppo è formato, il programma definito, gli obiettivi fissati: mentre sul metodo di voto i veleni continuano a serpeggiare, è sostanzialmente composta la formazione che si propone per il rinnovo dei vertici di Botteghe del Centro e che vede, al suo interno, il presidente uscente Paolo Mantovani. Eccola: con lo stesso Mantovani (Bookshop Museo del Violino e Home biancheria per la casa Piacenza), ci sono Barbara Ferrari del negozio Kit di corso Garibaldi; Achille Mazzini, dell’omonima enogastronomia di corso XX Settembre; Luciano Pozzi di Pozzi Ottici di corso Campi, Pozzi Easy di corso Garibaldi e Contact di via Villa Glori; Mariasole Pozzi di Timpetill libreria per ragazzi di via Mercatello; Marco Romagnoli della pellicceria Migliavacca di via Solferino; Daniela Romani del negozio Chicco di corso Garibaldi; Davide Cavalleri di Studioweb76, web marketing e comunicazione; Francesco Toto, liutaio con laboratorio in piazza Lodi; Mario Feraboli della Libreria del Convegno di corso Campi e dell’Osteria del Fico di via Grandi. Professionalità ed esperienze diverse, appartenenza ad associazioni differenti, tre soli profili già presenti nel vecchio direttivo (Mantovani, Romagnoli e Mariasole Pozzi). Unite da un programma elettorale determinato, in partenza, da otto punti chiave: ‘sviluppo del marchio con nuova comunicazione integrata online e offline’ per cominciare; sviluppo iniziative ed eventi dedicati esclusivamente al commercio, dai consolidati Sbaracco e Giovedì d’Estate sino alla nuova idea Festa del Piccolo Commerciante per secondo punto; poi, a seguire, si punta alla ‘valorizzazione dei negozi sfitti utili al commercio e al turismo’ e alla ‘ottimizzazione dei parcheggi’ con ‘miglioramento della raggiungibilità del centro storico’ accompagnata da ‘rinnovamento e valorizzazione dell’immagine del cuore cittadino’. Un occhio al turismo al sesto punto del ‘manifesto’: ‘valorizzazione turistica del marchio Cremona e sviluppo iniziative culturali di qualità’. Poi l’attenzione alla crisi che permane: ‘analisi, progettazione e sviluppo di convenzioni tra realtà imprenditoriali per l’abbattimento dei costi e delle spese di gestione di ogni attività commerciale’. E infine, la formazione mirata per commercianti, artigiani, ristoratori e tutte le categorie che operano nel centro storico ‘per il miglioramento della comunicazione, dello sviluppo della propria attività, dell’approccio al pubblico sia italiano che estero e dell’uso delle nuove tecnologie’.
Otto punti. E per ogni punto, lo sviluppo di iniziative come il rifacimento del brand/marchio Le Botteghe del Centro, da svecchiare nel logo in modo che sia facilmente utilizzabile per la creazione di materiale istituzionale e di divulgazione, shopper, locandine, cartoline, pannelli, adesivi e tutto quel materiale che permetta alle persone ‘di riconoscere il centro commerciale naturale di Cremona, con la creazione di una linea di comunicazione condivisa’.
Si pensa anche di eseguire un censimento dei commercianti del centro storico — ‘con creazione di un’anagrafica completa per poter poi sviluppare una comunicazione globale tra l’associazione e i commercianti stessi tramite mezzi digitali’ — e un’indagine commerciale su domande e offerta con sondaggi e questionari diretti alla popolazione sfruttando anche la sinergia con le scuole in modo da sviluppare percorsi formativi per gli studenti nell’ambito della raccolta e dell’analisi dei dati.
E si vuole puntare anche su un portale online e sui canali social dedicati al commercio con apertura di una pagina Facebook ‘che dia modo al pubblico della città di riconoscere e riconoscersi’. 

22 Ottobre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000