il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Ruba mille euro di profumi
e aggredisce la commessa

La romena, 30 anni ha patteggiato 11 mesi. E' già libera

Ruba mille euro di profumie aggredisce la commessa, presa

*aggiornamento * La donna ha patteggiato 11 mesi di carcere e 700 euro di multa. E' già libera perchè incensurata in Italia. I reati precedenti erano stati commessi in Romania. 

CREMONA - Aveva rubato confezioni di profumi alla profumeria Douglas per 1051 euro, la romena arrestata domenica pomeriggio all'interno del centro commerciale Cremona Po. Dopo una notte trascorsa nella cella di sicurezza della questura, stamattina sarà processata per direttissima. Sorpresa dalla commessa con la refurtiva nella borsa, M.D, 30 anni, entrata nel negozio insieme con un uomo, la romena ha prima aggredito e gettato a terra la commessa che insospettita dal comportamento della 'cliente' aveva tentato di fermarla, poi si dava alla fuga inseguita da un poliziotto dell'anticrimine in borghese che l'acciuffava a poche decine di metri dal negozio. 

La donna è stata arrestata con l'accusa di rapina impropria. Senza fissa dimora, ha precedenti per furto aggravato e furto con destrezza. 

28 Settembre 2015

Commenti all'articolo

  • Andrea

    2015/09/30 - 00:12

    Altra merda che si aggiunge a quella già esistente....

    Rispondi

  • arcelli

    2015/09/29 - 12:12

    11 mesi?Bene,ne ha altri 25 di bonus da utilizzare nei prossimi furti.Le opzioni sono cumulabili con altre iniziative di sconto e riduzione della pena applicate dalla amministrazione giudiziaria...................

    Rispondi

  • arcelli

    2015/09/29 - 12:12

    hahahhah già libera?ma no,ma dai,in Italia.E i buffoni a ROma ci propinano riforme inutili e ciarpame totale.Non sarebbe stato meglio riformare come un calzino una giustizia-barzelletta come quella italica.I Romani si rivoltano nelle tombe nel vedere lo scempio nella patria del diritto romano...................Questa se ne frega,non ha nemmeno un domicilio da comunicare ,per cui nemmeno le mandano gli atti e si istruirà un inutile e costoso processo che non produrrà alcun effetto,se non di gravare sulle tasche dei contribuenti ITALIANI.Se non è uno schifo questo,come si chiama?

    Rispondi

  • They

    2015/09/29 - 06:06

    Una così deve essere rimandata in Romania con divieto assoluto di tornare in Italia

    Rispondi

  • enrico

    2015/09/28 - 17:05

    Quale è la novità?

    Rispondi

Mostra più commenti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000