il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Con l'auto incastrata tra i binari
"Ho visto arrivare il treno, esperienza terribile"

Un 32enne salvo per miracolo. Corse soppresse e ritardi fino a 70 minuti sulla Mantova-Cremona-Milano

Con l'auto incastrata sui binari

Pendolari stamattina in stazione

CREMONA - Nero, il mercoledì mattina dei pendolari cremonesi a cui ha fatto da cornice un lungo elenco di disagi, ritardi e soppressioni. Sintetizzando: un disastro. Innescato da un’auto che, stando a quanto si è appreso, è rimasta ferma proprio in mezzo ai binari al passaggio a livello — regolarmente funzionante — di Marcaria. Protagonista, suo malgrado, un 32enne della zona: «Ero con la macchina aziendale — il suo racconto — e alle 5.40, al passaggio a livello sulla provinciale 67, le ruote sono rimaste incastrate tra i binari, affondate in mezzo alle traversine di ferro, nude, prive di massicciata. Non riuscivo più a spostare la macchina. E ho visto le luci del treno che arrivava». Attimi di panico, ma il giovane ha avuto la prontezza di aprire subito lo sportello e precipitarsi fuori mentre il macchinista, che avanzava a velocità moderata, ha fatto in tempo a frenare e ad arrestare la corsa prima dell’impatto. Esperienza terribile.

Il giovane racconta che soltanto in un secondo momento si è accorto che il passaggio doveva essere chiuso al traffico per lavori in corso. "Ma non c'era alcuna segnaletica stradale ad avvisare dei lavori. La strada è completamente al buio, io non ho visto niente". Sembra infatti che a sbarrare l'accesso al passaggio a livello ci fosse soltanto una rete arancione come quelle usate nei cantieri volata via nella notte a causa del vento. Dramma scongiurato. Non le pesanti ripercussioni su tutta la circolazione, interrotta per ragioni di sicurezza fino alle 6,45 e poi riattivata, ma con persistenti rallentamenti, dalle sette in avanti.

23 Settembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000