il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Auto in mezzo ai binari
Pendolari, mercoledì da incubo

Pesanti disagi fin dalle prime ore del mattino per i viaggiatori diretti a Milano

Pendolari, un mercoledì da dimenticare

CREMONA - Mercoledì mattina di disagi per i pendolari cremonesi. Elenco dei disservizi lungo: soppresso il Cremona-Treviglio-porta Garibaldi delle 6,37; costretto a fermate straordinarie il treno successivo lungo la stessa tratta; limitato il Mantova-Cremona-Milano delle 6,08, partito dalla stazione della città del Torrazzo anziché da quella del centro virgiliano; e a seguire, a catena, i ritardi, con il Milano delle 6,16 gravato da un’ora abbondante di deficit, il regionale ‘33449’ delle 8,20 per il capoluogo meneghino da quaranta minuti di surplus, i collegamenti successivi da venti; e per finire, mezz’ora di viaggio aggiuntivo anche sul Piadena-Cremona delle 6,51.
Sintetizzando: un disastro. Innescato da un’auto che, stando a quanto si è appreso a causa di un guasto, è rimasta ferma proprio in mezzo ai binari al passaggio a livello — regolarmente funzionante — di Marcaria, con pesanti ripercussioni su tutta la circolazione, interrotta per ragioni di sicurezza fra le cinque e mezza e le 6,45 e poi riattivata, ma con persistenti rallentamenti, dalle sette in avanti.

23 Settembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000