il network

Martedì 17 Gennaio 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Auto in mezzo ai binari
Pendolari, mercoledì da incubo

Pesanti disagi fin dalle prime ore del mattino per i viaggiatori diretti a Milano

Pendolari, un mercoledì da dimenticare

CREMONA - Mercoledì mattina di disagi per i pendolari cremonesi. Elenco dei disservizi lungo: soppresso il Cremona-Treviglio-porta Garibaldi delle 6,37; costretto a fermate straordinarie il treno successivo lungo la stessa tratta; limitato il Mantova-Cremona-Milano delle 6,08, partito dalla stazione della città del Torrazzo anziché da quella del centro virgiliano; e a seguire, a catena, i ritardi, con il Milano delle 6,16 gravato da un’ora abbondante di deficit, il regionale ‘33449’ delle 8,20 per il capoluogo meneghino da quaranta minuti di surplus, i collegamenti successivi da venti; e per finire, mezz’ora di viaggio aggiuntivo anche sul Piadena-Cremona delle 6,51.
Sintetizzando: un disastro. Innescato da un’auto che, stando a quanto si è appreso a causa di un guasto, è rimasta ferma proprio in mezzo ai binari al passaggio a livello — regolarmente funzionante — di Marcaria, con pesanti ripercussioni su tutta la circolazione, interrotta per ragioni di sicurezza fra le cinque e mezza e le 6,45 e poi riattivata, ma con persistenti rallentamenti, dalle sette in avanti.

23 Settembre 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000