il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Taglierino alla gola, rapinata nella sua tabaccheria di via Ghinaglia

Momenti di terrore per Luisa, 57 anni. E' successo venerdì sera attorno alle 19

Taglierino alla gola, rapinata nella sua tabaccheria di via Ghinaglia

La tabaccheria di via Ghinaglia rapinata venerdì sera

CREMONA - L’ha afferrata per i capelli, l’ha strattonata, l’ha buttata a terra e le ha puntato un taglierino alla gola. Per tre volte l’ha minacciata: «Se urli, ti ammazzo». Poi il bandito è scappato con il bottino: circa 600 euro in contanti, più due, tre pacchetti di sigarette (le confezioni da dieci).
«Sono piena di botte alla schiena e al collo, ma quelle guariscono con la pomata. Il problema è la paura che mi è rimasta dentro. Ho fin paura a tornare in negozio». E’ molto spaventata Luisa, 57 anni, da ventisette titolare della tabacchiera situata in via Ghinaglia, civico 116, venerdì sera rimasta in balìa di un rapinatore, vittima di una brutale aggressione: «Tutto sarà durato due minuti, ma mi è sembrata una eternità». Sul caso ora indagano i carabinieri, ai quali la commerciante ha presentato denuncia.
La rapina è andata in scena intorno alle sette di sera. 

 

 

LEGGI DI PIU' SULLA PROVINCIA IN EDICOLA LUNEDI'  25 MAGGIO

 

25 Maggio 2015

Commenti all'articolo

  • enrico

    2015/05/25 - 07:07

    Se al nigeriano che a Genova ha ferito il carabiniere con 4/5 colpi di cacciavite e ai domiciliari questo che non ha ferito nessuno perché cercarlo? Arriveremo a un punto che ci faremo giustizia da soli?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000