il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Morto durante l'anestesia, la madre:
'Riccardo aveva solo 20 anni'

Prima udienza del processo a carico di Valerio Schinetti, anestesista dell’ospedale di Manerbio

Morto durante l'anestesia, la madre: 
'Riccardo aveva solo 20 anni'

Fiori davanti alla casa di Riccardo Sapienza (nel riquadro)

CREMONA - Il tempo di Riccardo si è fermato il 23 luglio di due anni fa. «Era entrato ridendo e scherzando in sala operatoria. Aveva vent’anni, aveva vent’anni», urla Annalisa, la mamma di Riccardo Sapienza, il calciatore di vent’anni morto in sala operatoria, durante l’anestesia, prima di essere sottoposto a un pneumotorace. Urla mamma Annalisa, alla prima udienza del processo a carico di Valerio Schinetti, l’anestesista dell’ospedale di Manerbio che in base ad una convenzione di copertura dei turni estivi, quel giorno era in servizio all’ospedale Maggiore di Cremona. In sala operatoria qualcosa andò storto. Per la procura, si è trattato di un errore nella manovra di intubazione con quel tubo che per la difesa «non si è più trovato, non è agli atti». Una udienza lampo, quella di ieri, subito rinviata dal giudice Christian Colombo al 22 giugno prossimo, a causa di un vizio di notifica all’imputato. Schinetti non è presente. 

 

LEGGI DI PIU' SULLA PROVINCIA DI MARTEDì 19 MAGGIO

 

18 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000