il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


PESCAROLO

Coniugi fuori, casa razziata

Sabato in via Matteotti. Abitazione a soqquadro: via oro e gioielli. Indagano i carabinieri

Coniugi fuori, casa razziata

Una pattuglia dei carabinieri in azione a Pescarolo

PESCAROLO — Marito e moglie escono un paio d’ore e i ladri ne approfittano per svaligiare la loro casa, forzando la cassaforte e rubando gioielli per svariate migliaia di euro.
È successo sabato sera in un’abitazione di via Matteotti, dove i banditi hanno fatto irruzione e alla fine sono fuggiti con i ricordi di una vita: anelli, catenine e bracciali d’oro che oltre al valore economico avevano anche un’importanza a livello affettivo.
Sul furto, adesso, indagano i carabinieri della stazione di Vescovato, intervenuti insieme ai colleghi del Nucleo radiomobile di Cremona.
I coniugi, stando a quanto emerso, sono usciti di casa intorno alle 18.15. I banditi, presumibilmente, hanno tenuto sotto controllo i loro movimenti e quando hanno trovato campo libero hanno deciso di entrare in azione.
Dopo aver scavalcato il cancello, alto oltre due metri, hanno attraversato il cortile e si sono introdotti nell’abitazione. A quel punto si sono scatenati, rovistando dappertutto alla ricerca di soldi e oggetti di valore. Hanno aperto i cassetti, cercato negli armadi, spostato i quadri. Quando hanno trovato la cassaforte, hanno acceso il flessibile e si sono messi al lavoro per tagliare lo sportello metallico.
Portato a termine il loro piano, hanno messo le mani nella cassaforte e si sono riempiti le tasche di gioielli. Infine sono fuggiti. Intorno alle 20.30 i padroni di casa sono rientrati e hanno trovato l’amara sorpresa.
All’inizio si sono spaventati, perché hanno visto gli oggetti fuori posto e hanno sospettato che i malviventi potessero essere ancora all’interno dell’abitazione, quindi hanno chiamato le forze dell’ordine. In via Matteotti sono arrivate poco dopo due pattuglie dei carabinieri, che hanno perlustrato la casa e il cortile, ma dei banditi nessuna traccia.
Enorme l’amarezza dei proprietari, che oltre al danno economico si sono visti sottrarre tutti i gioielli di famiglia, senza contare la rabbia e il dolore nel vedere violata la loro casa.

17 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000