il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Da Monteverdi a Verdi, il progetto arriva all'Expo

Cremona sigla il protocollo con Piacenza, Parma, Busseto, Villanova, Podenzano e Castelvetro

Da Monteverdi a Verdi, il progetto arriva all'Expo

Il brindisi che ha suggellato la firma del protocollo

CREMONA - Due date e sette luoghi di interesse: i compleanni dei due celebri Maestri - 15 maggio e 10 ottobre - e Cremona, Piacenza, Parma, Busseto, Villanova sull’Arda, Castelvetro Piacentino e Podenzano: il territorio dove vissero o operarono. Concerti, percorsi culturali, turistici ed enogastronomici, mostre e sagre tipiche invitano a riscoprire il territorio e la sua storia sulle orme di Monteverdi e Verdi.
Sette Comuni di due regioni diverse, Lombardia ed Emilia Romagna, hanno sottoscritto nel giorno del compleanno di Claudio Monteverdi un protocollo d'intesa per la valorizzazione e il sostegno culturale e turistico dei territori e per creare sinergie tra diversi segmenti turistici: il turismo culturale e musicale, il turismo slow legato alla navigazione fluviale ed ai percorsi cicloturistici, il turismo enogastronomico.
Presenti per Cremona il sindaco Gianluca Galimberti e l'Assessore Barbara Manfredini, per Piacenza il sindaco Paolo Dosi e l'Assessore Tiziana Albasi, per Parma l'Assessore Cristiano Casa, per Busseto il sindaco Maria Giovanna Gambazza, per Castelvetro Piacentino il sindaco Luca Giovanni Quintavalla e l'Assessore Luigi Fontana, per Podenzano il sindaco Alessandro Piva, per Villanova il sindaco Romano Freddi.
Nel protocollo ci sono gli eventi, certamente, ricchissimi e di qualità. Dal Festival Monteverdi curato dal Teatro Ponchielli dal 15 maggio al 1° giugno tra Cremona, Mantova e Venezia al Festival Verdi a ottobre tra Parma e Busseto, dove l'opera allestita al Testro Giuseppe Verdi è il Rigoletto. Dall'opera verdiana 'I due Foscari' con il celebre baritono Leo Nucci eseguita per la prima volta a Piacenza in forma di concerto al Teatro Municipale il 22 e il 24 maggio al concerto di musiche verdiane nel parco di Isola Giarola il 21 giugno, per la 'notte più corta dell'anno' a Villanova sull'Arda. Dal concerto d'organo alla Chiesa di Croce S. Spirito di Castelvetro Piacentino il 15 agosto alla serata musicale presso la Corte Antica La Faggiola di Podenzano il 22 luglio, ampia sezione a tema verdiano con concertistica degli allievi del Conservatorio 'Nicolini' di Piacenza.
Tanti, tantissimi concerti, accanto ad eventi collaterali e visite guidate. Non solo musica, però. Nel circuito c'è il cicloturismo a Busseto, Castelvetro Piacentino, Cremona e Piacenza, ci sono le visite al Parco fluviale di Isola Giarola e del lancone a Villanova sull'Arda, la navigazione sul fiume, il programma di 'Visitare con gusto' i luoghi verdiani a Busseto, le aziende di produzione della Bassa Parmense, la Strada del Po e dei Sapori della Bassa piacentina, la Strada del gusto cremonese.
Un circuito sovraregionale che unisce territori diversi nel nome della cultura e del turismo. “Perché non abbiamo bisogno di spiegare chi sono Claudio Monteverdi e Giuseppe Verdi – la dichiarazione dei setti comuni - ma abbiamo bisogno di collocarli geograficamente per presentarci con un'unica voce sui mercati nazionali e internazionali, per accrescere sempre in qualità e in sinergia, per attirare sempre maggiori visitatori nei nostri territori, protagonisti indiscussi di quel Recitarcantando e di quel Belcanto che hanno fatto storia nel mondo”.
"Un evento importante in un contesto unico - ha commentato il sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti - che sancisce l'unione di città diverse nel nome del fiume Po, della musica e dell'enogastronomia per lanciare il nostro territorio nei mercati internazionali. Ringrazio tutti i sindaci e il nostro Assessore Barbara Manfredini che ha coordinato il lavoro. Andiamo avanti così perché c'è tanto da fare in termini di sinergie e di promozione".

15 Maggio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000