il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


VOLONGO

La nuova vite del Gambara, produrrà energia elettrica

E' stata montata la coclea del nucleo della centrale idroelettrica

La nuova vite del Gambara,  produrrà energia elettrica

Il montaggio della coclea sul Gambara

VOLONGO — Ecco il ‘cuore’ della nuova centrale idroelettrica che produrrà energia pulita dalle acque del Gambara. In riva al fiume è arrivata una maxi vite idraulica da 12 tonnellate proveniente dall’Olanda, giunta in paese dopo aver attraversato mezza Europa. Lunga 12 metri e con un diametro di oltre due metri e mezzo, è passata dal centro abitato scortata dalla polizia municipale e ha raggiunto il cantiere in località Pista. Qui è stata sollevata per mezzo di un’autogru ed è stata posizionata in un canale interrato con un’inclinazione di quattro metri. Quando i lavori saranno finiti, intorno alla fine di maggio, l’acqua comincerà a far girare la vite idraulica, denominata tecnicamente ‘coclea’, e grazie al collegamento con un generatore verrà prodotta l’energia elettrica.
La nuova centrale costa 500mila euro e il progetto prevede anche una riqualificazione ambientale dell’area.

L’intervento è promosso dalla società bresciana ‘Gms Energie’ di Passirano e l’impianto produrrà circa 500mila kilowattora di energia elettrica all’anno, da vendere e mettere in rete: un’attività che dovrebbe fruttare alla Gms un guadagno annuale di circa 100mila euro. La costruzione è affidata alla ditta ‘Cbd Costruzione Srl’ di Brescia, il direttore dei lavori è l’ingegnere Ruggero Fusca, mentre il capocantiere è Andrea Ghidini. Il funzionamento della centrale, che si trova all’interno del Parco Oglio Sud, sarà sempre coordinato con il Consorzio irriguo volonghese, affinché l’acqua venga utilizzata prima di tutto per l’attività di irrigazione e in secondo luogo per la produzione dell’energia. Ghidini sottolinea l’importanza del momento: «L’impianto funzionerà grazie a questa ‘coclea’ — afferma — quindi siamo a un punto cruciale dei lavori. Ringraziamo il Comune per la preziosa collaborazione al momento dell’arrivo in paese della vite idraulica».


Il sindaco Piera Lupi è soddisfatta: «Si tratta di un’opera positiva — dice — perché produrrà energia pulita e i lavori termineranno con la riqualificazione ambientale di tutta l’area circostante».

17 Aprile 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000