il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Bersaglieri e alpini, trionfo al Ponchielli

Grande entusiasmo per il concerto in memoria dei caduti della grande guerra

Bersaglieri e alpini, trionfo al Ponchielli

CREMONA - Ponchielli tricolore, sabato 21 marzo, con la bandiera sul palco e piume di bersaglieri e penne di alpini in platea. Teatro gremito per il concerto in memoria del centenario della grande guerra, con un titolo più che azzeccato ‘Uniti per ricordare’, naturalmente a suon di musica con due formidabili gruppi, strumentale e vocale: la Fanfara Provinciale dei Bersaglieri Pietro Triboldi, diretta magistralmente dal maestro Marco Nolli ed il Coro Ana della sezione alpini di Cremona, guidato con passione dal maestro Carlo Fracassi che al termine, quando l’entusiasmo era alle stelle, hanno cantato l’Inno d’Italia. Concerto per rendere omaggio alle centinaia di migliaia di cittadini obbedienti, scomparsi in quella tragedia, che, come hanno detto Giuseppe Morelli, presidente provinciale del bersaglieri, Mario Schiroli, presidente della sezione cremonese e Carlo Fracassi, presidente degli alpini, chiedono solo di ‘non essere dimenticati’. E sono giovani che hanno lasciato, sul campo, vita e futuro, le cui crude immagini scorrevano sul palco. Presentazione di Silvio Beccaria e via alla musica, con il ‘Flik Flok’ dei bersaglieri, seguito da una fantastica carrellata di motivi celebri. Il Coro Ana ha riposto, con ‘Va l’Alpin’ e via ‘Notte che pioveva’, monti Pasubio, Cauriol, Canino. Serata riuscita, in platea anche il prefetto Paola Picciafuochi. Grazie alla sponsorizzazione di Aldo Vanoli, al quale i tre presidenti hanno consegnato una targa con scritto, in grande, ‘grazie’. Raccolte offerte per ‘operazione sorriso’, sostenuta dalle associazioni d’arma, per aiutare le famiglie in difficoltà di Borgo Loreto.

22 Marzo 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000