il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Missione in Paraguay per il chirurgo plastico cremonese Marco Stabile

160 operazioni in due settimane eseguite nella missione organizzata dal ministero della Salute Pubblica del Paese sudamericano

Missione in Paraguay per il chirurgo plastico cremonese Marco Stabile

I tre medici a capo della missione con il presidente del Paraguay Horacio Cartes

CREMONA - C’era anche il presidente della Repubblica, Horacio Cartes, ad accogliere la prima missione in Paraguay di Aicpe Onlus, associazione nata con lo scopo di svolgere attività di Chirurgia Plastica Ricostruttiva solidale nel mondo, in favore di persone svantaggiate.
Il chirurgo plastico Marco Stabile, socio fondatore e Tesoriere di AICPE onlus (Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica) si è recato a gennaio nel paese sudamericano per una missione di due settimane che aveva come obiettivo operare persone in difficoltà con patologie gravi. «A seguito dell’allarme internazionale per l’epidemia del virus Ebola che ha colpito alcuni Paesi dell’Africa occidentale - dice Stabile - AICPE onlus ha dovuto sospendere alcune missioni già programmate in Togo, dove abbiamo già un progetto avviato. Per non rimanere inattivi, abbiamo quindi spostato gli interventi in nuove arre geografiche tra cui il Paraguay, dove abbiamo partecipato ad una missione ufficiale organizzata dal Ministero della Salute Pubblica».

Insieme con il medico francese Roland Boileau di Bordeaux, Marco Stabile ha preso parte dell’equìpe coordinata dal chirurgo paraguagio Bruno Balmelli, direttore del Centro Ustioni di Asunciòn.
«Siamo stati in tre ospedali nel paese ed abbiamo eseguito in tutto 160 interventi - prosegue Stabile -. Abbiamo operato pazienti indigenti che presentavano diverse problematiche legate soprattutto ad esiti di ustioni con cicatrici gravemente retraenti, ma anche a malformazioni congenite o a gravi sequele di interventi precedenti. Molto diffuso, soprattutto tra i bambini, il labbro leporino. Le strutture sanitarie sono piuttosto buone, soprattutto se confrontate con quelle dell’Africa, ma sono molte le persone che non hanno accesso ai servizi medici di base».

Originario di Cremona, il dottor Stabile è referente di chirurgia plastica dell’Asl di Piacenza. Da 5 anni è impegnato sul fronte umanitario, partecipando al "Progetto di Chirurgia Plastica Umanitaria in Togo" all'Ospedale Saint Jean de Dieu di Afagnan.

 

AICPEonlus: è la branca di Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica) dedicata alla beneficenza ed al volontariato. Nata nel 2012 con l’intento di sostenere in modo concreto i soci che sono impegnati in prima persona in progetti no profit in giro per il mondo, AICPEonlus raccoglie e gestisce i fondi in rapporto ad esigenze specifiche. Per il 2015, l’obiettivo è quello di creare altri “fronti” dove i soci possano svolgere attività di volontariato e di riprendere al più presto il primo progetto di chirurgia plastica umanitaria nei paesi in via di sviluppo attivo sin dalla nascita di Aicpe Onslus, consistente in tre missioni umanitarie annuali presso l’Ospedale Saint Jean de Dieu in Togo, Africa.

 

23 Febbraio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000