il network

Mercoledì 13 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


PADERNO PONCHIELLI

Il Carnevale di ‘Don’ Strinati e del ‘sindaco’ Rasoli

Una trovata originale che ha una sola chiave di lettura: la simpatia

Il Carnevale di ‘Don’ Strinati e del ‘sindaco’ Rasoli

Don Rasoli con la fascia tricolore e il sindaco Strinati in abito talare

PADERNO — Quando il Carnevale è contagioso può capitare che il sindaco e il parroco di uno stesso paese, per gioco, si mettano d’accordo e si scambino abiti e ruoli. E’ successo a Paderno, dove alla festa mascherata organizzata all’oratorio nei giorni scorsi, il primo cittadino ha indossato la veste talare e ha prestato la fascia tricolore (non quella autentica perché non si può, ma una imitazione ‘nostrana’) al sacerdote. Così tutti i partecipanti alla festa (tra bambini, ragazzi e genitori almeno 120 persone), che hanno gremito la sala, hanno potuto salutare e fotografare tra gli appalusi ‘don’ Cristiano Strinati e ‘il sindaco’ Claudio Rasoli. E’ stata una trovata originale e fulminea che ha una sola chiave di lettura: la simpatia, come precisano, per evitare polemiche gli stessi protagonisti: «L’idea è venuta a me — spiega il sindaco (quello vero) — e mi ha fatto piacere che quando l’ho proposta al don lui abbia accettato; mi è venuta in mente perché ormai da tempo abbiamo instaurato un proficuo rapporto di collaborazione, con tante iniziative di aggregazione che Comune e parrocchia organizzano insieme per tenere unita la nostra gente». «Ho aderito alla proposta perché si è trattato di uno scherzo bello — afferma don Claudio — che tutti hanno apprezzato. Era inserito in bella festa che ha avuto un ottimo successo anche grazie al mago Beru che ha fatto divertire tutti». 

19 Febbraio 2015