il network

Venerdì 02 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

"Gianluca, la malattia non ha vinto
Sei e sarai sempre qui con noi"

Chiesa del seminario strapiena per ricordare la sofferenza e la fede del ventenne di Sospiro morto di cancro

"Gianluca, la malattia non ha vinto
Sei e sarai sempre qui con noi"

CREMONA - «No stupido cancro...Non ce l’hai fatta...E siamo qui in tanti a dirtelo. Tu non hai vinto. Perchè Gian è e sarà sempre qui con noi! Ciao Spiderman!. Ciao Bananaro». E scoppia un lunghissimo applauso mentre si sente la voce di Gian che dice ‘buonanotte’. Chiesa del Seminario stracolma (oltre 500 i presenti) nel pomeriggio di venerdì 13 febbraio per una singolare ‘celebrazione’, quasi una festa, nonostante un sarcoma osseo si sia portato via, a soli vent’anni, Gianluca Firetti, un ragazzo solare, che amava il sole della vita, un ‘santo dei nostri giorni e della nostra terra’, come l’ha più volte definito il suo amico ‘don’, cioè Marco D’Agostino che con lui ha scritto il libro che non è la biografia, ma una testimonianza di fede e di sofferenza.

Libro che è nelle mani di Papa Francesco e dei tanti che hanno conosciuto Gianluca Firetti, nella sua casa di Sospiro e nell’altra casa, l’Hospice di Cremona, dove ha concluso la sua avventura. E dove chi andava a ‘sostenerlo’  veniva a sua volta ‘sostenuto’ dalla sua fede. E quando qualcuno gli portava un regalo, Gian rispondeva che il regalo più bello era la Comunione.

 

IL SERVIZIO SULLA PROVINCIA DI SABATO 14 FEBBRAIO

13 Febbraio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000