il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Calcioscommesse, per 23 indagati chiesta l’archiviazione

Tra loro Criscito, Sculli e Vieri

Calcioscommesse, per 23 indagati chiesta l’archiviazione

Il tribunale di Cremona

CREMONA - La maxi indagine sul calcioscommesse segna un’altra tappa. Il procuratore, Roberto di Martino, ha pronte ventitré richieste di archiviazione da presentare al gip, Guido Salvini. Sono destinati ad uscire dall’inchiesta sul calcio malato Domenico Criscito, l’ex Genoa Giuseppe Sculli, l’ex bomber di Juventus, Inter e della Nazionale, Bobo Vieri, Angelino Jacovelli, factotum del Bari e persino un vicepremier. Si tratta di Kakhaber Kaladze, ex calciatore di Milan e Genoa, nel 2012 uscito trionfatore nelle elezioni politiche in Georgia, suo paese d’origine. L’indagine sul calcioscommesse è molto seguita nei paesi arabi. Da Milano è scesa a Cremona una troupe di Bein Sport, il network informativo controllato da Al Jazeera seguito da 20 milioni di spettatori. «Il calcio italiano interessa molti giovani. Nei paesi arabi si vuole capire come si sia arrivati a questo», ha spiegato il giornalista Sbaoui Abdelmajid (marocchino d’origine, a Milano da 12 anni, accompagnato dall’operatore Stefano Rizzo). Dopo il colloquio telefonico avuto lunedì con il procuratore di Martino, ieri Abdol Majid ha intervistato, tra gli altri, l’avvocato Michela Soldi, difensore dell’allibratore pescarese Massimo Erodiani, uno dei personaggi chiave dell’inchiesta.

11 Febbraio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000