il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

La Prefettura: in auto solo se necessario

Sabato scuole chiuse in tutta la provincia

La Prefettura: in auto solo se necessario

CREMONA - A seguito delle abbondanti precipitazioni nevose che hanno colpito, dal pomeriggio di giovedì 5, la nostra Provincia, la Prefettura ha diramato un comunicato: "Nelle prime ore della giornata di oggi venerdì 6 febbraio 2015, si e’ riunito il comitato operativo per la viabilita’, allargato anche alla partecipazione dei comuni di Casalmaggiore e Crema, nonche’ del comandante dell’esercito – genio guastatori di Cremona. Attesa l’intensita’ dell’evento atmosferico e considerato che le previsioni meteo prevedono che la nevicata possa perdurare per tutta la giornata di oggi, fino eventualmente alla mattinata di domani 7 febbraio, si e’ convenuto di adottare le seguenti misure di sicurezza, sia ai fini della sicurezza della circolazione stradale  in citta’ e nell’intero contesto provinciale, e sia ai fini dell’incolumità dei cittadini.

In particolare, sono stati sensibilizzati l’amministrazione provinciale e tutti i comuni della provincia - informandone anche il dirigente dell’ufficio scolastico provinciale - affinche’ valutassero la chiusura delle scuole, di ogni ordine e grado, fino a tutta la giornata di domani, sabato 7 compreso.

In considerazione del fatto che le criticita’ maggiori si sono registrate soprattutto nei centri storici dei comuni  a causa della caduta di piante, danneggiate dal peso della neve caduta in modo molto abbondante e dall’accumulo della stessa sui marciapiedi, si e’ stabilito di invitare i sindaci a sgomberare gli stessi nonche’ i parcheggi e a sensibilizzare , tramite mirate forme di informazione alla cittadinanza, gli stessi cittadini a non circolare se non nei casi di vera e propria emergenza.

E' stato deciso di attivare con tutte le risorse e i mezzi a disposizione un’adeguata pulizia delle strade e, laddove ritenuto necessario in base alle specifiche criticita’ locali, a provvedere alla chiusura delle strade comunali, informandone, con le necessarie modalità di comunicazione, le rispettive comunità locali. Tali precauzioni dovranno essere adottate e conservate sino a tutta la giornata di domani, sabato 7 febbraio, con riserva che le stesse potranno essere mantenute anche nella giornata di domenica, ovvero fino al ripristino della normalità e cessata emergenza.

In considerazione del fatto che le problematiche maggiori sono attualmente presenti soprattutto sulle strade provinciali, la provincia ha disposto di interrompere il transito a tutti i veicoli sui tratti di strada minori. Ciò per il tempo necessario allo sgombero del manto nevoso e fino al ripristino del livello di sicurezza. Tali chiusure saranno preventivamente comunicate all’utenza.

Rimarranno aperte al traffico le arterie principali.

Rilevato che l’ A21 risulta chiusa al traffico dalle sei di stamattina, si e’ convenuto di far uscire dalla stessa gli attuali trenta mezzi pesanti ivi presenti e diretti in direzione Cremona, convogliandoli nel parcheggio di Cremona Fiere, che verra’ in breve  liberato dalla neve tramite l’utilizzo di una ruspa e due mezzi d’opera messi a disposizione dall’esercito.

Difficoltà registrate anche sulle linee ferroviarie da e per Cremona, dove sono operative le risorse della protezione civile. Al momento non sono assicurati i collegamenti ferroviari.

Il mercato del sabato sarà sospeso e, pertanto, si ribadisce alla cittadinanza che deve circolare con gli autoveicoli solo in caso di estrema urgenza.

E' assicurata l’apertura degli uffici pubblici essenziali ma, anche in questo caso, e’ consigliato all’utenza di spostarsi solo per motivi di necessità".   

06 Febbraio 2015

Commenti all'articolo

  • DAVIDE

    2015/02/06 - 19:07

    Allora: "nelle prime ore di stamani" a casa mia vuol dire alle cinque, massimo sei di mattina, ma qui si sono riuniti ad orario d'ufficio! Prova ne è il fatto che solo alle 8,45 il prefetto si è degnato di autorizzare i dirigenti scolastici a tener chiuse le scuole se lo ritenevano... ma il prefetto, oltre ad ignorare le previsioni meteo, oltre ad ignorare che nevicava in città dalla tarda mattinata di giovedì, ignora pure che le scuole aprono tutte tra le 8 e le 8,30 di mattina e che quindi una comunicazione fatta alle 8,45 è totalmente tardiva ed inutile?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000