il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Un uomo libero nella città in ostaggio

L'immagine simbolo è l'avvocato Antonioli tra scontri e lacrimogeni

Un uomo libero nella città in ostaggio

L'avvocato Pietro Antonioli sabato in bici nell'area degli scontri

CREMONA - E su Facebook ricorre, condivisa come un simbolo subito riconosciuto dal popolo della Rete, la fotografia scattata nel pieno degli scontri da Mauro Zanetti: cremonese, ha colto il passaggio di un ciclista che, cappotto e cappello in testa, tra i fumogeni attraversa via Dante nelle mani dei black bloc. Pedala nella guerra. È l’avvocato Pietro Antonioli. Un uomo libero nella città in ostaggio.

26 Gennaio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000