il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Alternativa Comunista: create ad arte le condizioni perché si verificassero gli incidenti

"Far sfilare il corteo a pochi metri dalla sede di Casa Pound non poteva che esasperare la tensione"

Alternativa Comunista: create ad arte le condizioni perché si verificassero gli incidenti

Il corteo di sabato 24 gennaio

CREMONA - "Come Alternativa Comunista vogliamo esprimere la nostra posizione sui fatti di sabato 24 a Cremona. Il dato per centrale è stata l’ampia partecipazione alla manifestazione: migliaia di giovani, donne, lavoratori hanno voluto manifestare il loro rifiuto, la loro opposizione alle aggressioni fasciste, che negli ultimi mesi si sono ripetute a Cremona. Questo è anche il secondo punto che dovrebbe preoccupare chi ha preso le distanze da una mobilitazione senza precedenti in città: il fatto che bande fasciste siano libere di muoversi in città, sostanzialmente impunite. Per quanto riguarda gli incidenti, crediamo si siano create ad arte le condizioni perché si verificassero: far sfilare il corteo a pochi metri dalla sede di Casa Pound non poteva che esasperare la tensione, già alta per il fatto che il compagno Emilio è ancora in pericolo di vita. Si è riusciti a non far passare il corteo per il centro, rendendolo di fatto invisibile al resto della cittadinanza. Nonostante questo la stragrande maggioranza dei partecipanti ha continuato, finché è stato possibile, a sfilare in maniera pacifica ma determinata, non cadendo nel tranello. Infine respingiamo la vulgata dei cosiddetti 'opposti estremismi'. Noi sappiamo da che parte stare, e ci impegneremo direttamente contro ogni tentativo volto a chiudere il centro sociale Dordoni".

25 Gennaio 2015

Commenti all'articolo

  • GIORGIO

    2015/01/30 - 20:08

    ..in una nazione civile questi schifos... sono arrestati sul posto e ...(beh!! ometto altrimenti direbbero "che fascista!" , unica cosa che sanno dire). Qui in italietta devi anche fare attenzione a come li fermi ,ovviamente con gentilezza, ma magistrati e politici si sono mai chiesti perche' sul dizionario questi soggetti , in ogni parte del mondo , vengono chiamati delinquenti?? perche' trasgrediscono le leggi ed aggrediscono l'Autorita' preposta che , solo qui nell'italiota buonista, non viene tutelata!!ovvio!! abbiamo gli ex sessantottini ora ai vertici (coloro che lanciavano di tutto contro gli "sbirri" negli scontri di piazza) e che ora allo sbirro/celerino dettano legge.beh!! che Dio (tra qualche anno dovremo dire Allah ) ce la mandi buona!ah!! in Italia i vigliacchi che hanno sfasciato Cremona , soprattutto sui mass media, li si chiama "quei ragazzi"" quei giovani irrequieti" figli di papa' annoiati che presi da soli sono il "due di briscola".Nemmeno a donne sanno andare.inutil

    Rispondi

  • marco

    2015/01/27 - 11:11

    aggressioni fasciste!!!!! i soliti conigli !!!!!! peccato che la gente nn sappia che il loro compagno Emilio sia stato colpito proprio da loro gli unici ad andare in giro con caschi e bastoni ,siete solo parassiti inutili!!!!!

    Rispondi

  • gilberto

    2015/01/26 - 07:07

    Robe da matti. Ma nulla di nuovo. Per loro è sempre colpa degli altri, anche per nascondere le loro nefandezze. Come hanno insegnato i partigiani Ma un limite alla vergogna non esiste??????

    Rispondi

  • They

    2015/01/26 - 07:07

    Che cazzate state dicendo... Come sempre si cerca di dare la colpa alle forze dell'ordine, personalmente chiudersi sia il dordoni che casa pound, inutili !!!

    Rispondi

  • NICOLA

    2015/01/25 - 22:10

    L'unica cosa da creare "ad arte" intorno ai vandali scellerati, se ci fosse la giustizia, sarebbe una gabbia di ferro dove fargli trascorrere il resto della loro inutile esistenza ad imputridire insieme alle loro putride idee!!!

    Rispondi

Mostra più commenti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000