il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

I 'black bloc' entrano nella caserma della polizia locale e lanciano una bomba carta

I facinorosi sarebbero oltre un centinaio e mirano ancora ad assaltare Casa Pound. In via Dante i segni della distruzione

I 'black bloc' entrano nella caserma della polizia locale e lanciano una bomba carta

I danni alla sede dei vigili urbani

CREMONA - La guerriglia è ancora in corso in viale Trento e Trieste e in via Dante. Lacrimogeni e bombe carta ovunque. Il buio complica la situazione. Si sentono boati. Probabili cariche. Non si sa se ci sono feriti ma è probabile.

Reparti mobili di carabinieri e polizia, insieme alla territoriale, difendono la sede di Casa Pound, reale obiettivo degli antagonisti violenti che dalle 17, dopo aver preso la testa di un corteo sino a quel momento pacifico, hanno trasformato le strade della città in un campo di battaglia.

A terra ci sono sassi e bottiglie ovunque. Muri imbrattati e vetrine sfasciate. Gente asserragliata in casa. E in questo momento c'è l'assalto alla sede della polizia locale con il lancio di una bomba carta.

 

Seguono aggiornamenti

24 Gennaio 2015

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2015/01/25 - 12:12

    La risposta del sindaco sarà durissima,colpiremo i responsabili.......da domani telelaser 24/24 ,autovelox fissi su tutte le vie della città e ai semafori. Cosî ripagheremo i danni e faremo una nuova sede ai vigili

    Rispondi

  • alessandro

    2015/01/24 - 23:11

    black block anche dall estero..arrivati tranquilli a piedi, a cavallo, in canoa, e forse anche in treno o in autostop, ma comunque arrivati nella sperduta cremona anche dall estero, in questo paese di morti viventi..beh, dopo il commento lasciato ieri sera, e le decine di camionette di polizia che ho visto questa mattina, speravo davvero che tutto questo spiegamento di forze, tutti questi soldi pubblici "investiti" per garantire la sicurezza del "corteo", non andassero buttati via..e in effetti..speravo però che questi fetenti di merda, queste persone che non si sa perchè siano ancora libere, questi nullafacenti sfigati, a cui auguro di morire di cancro, a roma o nei loro rispettivi paesi, ricevessero qualche legnata in più, magari qualche sparo nelle parti basse. si, davvero, stamattina un pò mi vergogno ad ammetterlo, ma ho sperato che ne prendessero tante, ma tante dalla polizia, a cui va deve andare tutto l onore e il rispetto. e i centri sociali sono un cancro che va estirpato

    Rispondi

  • Chitto'

    2015/01/24 - 21:09

    Coraggio ghisa. Domani vi rifate in tangenziale con le vostre macchinette fotografiche.

    Rispondi

  • xxx

    2015/01/24 - 20:08

    e poi vogliono la chiusura di Casapound....??????.. non dare più spazio a questi sfigati comunisti falliti...e far chiudere definitivamente i CENTRI A-SOCIALI!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • graziano

    2015/01/24 - 20:08

    ma non c era nessuno a proteggere la Sede della Polizia Locale ? chi ha organizzato la sicurezza in città è un incapace,o incapaci !!

    Rispondi

Mostra più commenti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000