il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SPINADESCO

Derubata fuori dalla chiesa

Dopo un funerale sale in auto, il ladro le prende la borsetta

Derubata fuori dalla chiesa

SPINADESCO — Pensionata di Sesto esce di chiesa dopo un funerale a Spinadesco e mentre si prepara a ripartire con la sua auto spunta all’improvviso un ladro che le ruba la borsetta e fugge via con soldi e documenti. Oltre a 250 euro in contanti, il predone si è impossessato di patente, carta d’identità e del bancomat con il quale è riuscito a prelevarne altri 500. E’ successo mercoledì pomeriggio intorno alle 16 davanti alla chiesa di San Martino, all’interno della quale la donna aveva appena partecipato alle esequie di un conoscente e stava tornando a casa.
«Ho fatto appena in tempo ad infilare le chiavi nel cruscotto — racconta la donna — quando un giovane sui trent’anni mi ha aperto velocemente la portiera del lato passeggeri e dal sedile ha preso la borsa. Poi è scappato a bordo di quella che mi è sembrata una Toyota Yaris guidata da un altro ragazzo suo complice». Sicuramente i due si erano appostati in piazza e stavano aspettando il momento giusto per entrare in azione. Una volta identificata la vittima designata hanno colpito e se la sono svignata. «Nel giro di mezz’ora — spiega la pensionata — prima che avessi il tempo di bloccare la carta mi avevano già sottratto 500 euro». Dell’increscioso episodio è stato subito avvisato il sindaco Roberto Lazzari che ha già messo a disposizione dei carabinieri il nastro dei filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza posizionate all’ingresso del paese. L’auspicio, in base alla testimonianza della derubata, è quello di identificare l’auto e magari, con un po’ di fortuna, anche la targa. «Purtroppo — spiega il primo cittadino — questi malintenzionati sono ovunque, non ci sono più le cosiddette isole felici e dunque bisogna sempre fare molta attenzione perché come è successo a Spinadesco potrebbero colpire nel momento in cui uno non se l’aspetta di certo. So che i militari diretti dal maresciallo Gianni D’Alfonso si stanno dando da fare attivamente e a loro daremo la massima collaborazione. Con l’assessore alla Sicurezza Elvio Mostosi e l’agente della polizia locale Giorgio Cabrini organizzeremo presto un incontro pubblico tra i cittadini e le forze dell’ordine per spiegare proprio alla gente come deve comportarsi per prevenire queste spiacevole situazioni ed evitare anche truffe e raggiri».

09 Gennaio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000