il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Cremona Solidale, rette invariate

Per il 2015 non sono stati deliberati aumenti

Cremona Solidale, rette invariate

L'ingresso di Cremona Solidale

CREMONA - Il nuovo cda di Cremona Solidale, presieduto da Emilio Arcaini, è all'opera, dopo il passaggio di consegne, avvenuto prima di Natale, con il precedente, che era guidato da Fabrizio Ruggeri. Elementi di continuità sono il direttore generale, Angelo Gipponi ed il coordinatore sociale, Roberta Barilli, oltre naturalmente al personale (i dipendenti sono 404). Entro febbraio il consiglio comunale dovrà dare deliberare le linee guida per l’azienda di via Brescia, con il conseguente piano finanziario. Doveva avvenire a gennaio, ma ci sono stati i tempi tecnici legati al rinnovo del consiglio. Una cosa è certa, fanno sapere da via Brescia: per il 2015 le rette giornaliere, attualmente di 53 euro, non saranno aumentate. Questo perché i conti in ordine, lasciati dal precedente cda, permettono di guardare al futuro con relativa tranquillità.

Restando sui conti, nel 2009 il bilancio si era chiuso con disavanzo di 525.844 euro, nel 2013 invece l’utile è stato di 283.076 euro, mentre il contributo della Fondaziobe Città di Cremona è rimasto invariato a 300 mila euro e ci sono poi 381 mila euro di imposte. Diminuito del 64 per cento, lo scorso anno, il contributo del Comune. passato dai 407 mila euro del 2009 ai 147 mila appunto del 2014. Insomma sui conti il consiglio dovrà attentamente operare, così come sui nuovi servizi tra cui residenzialità leggera, Rsa aperta, sub acuti e post acuti, Alzheimer, alloggi protetti, ricoveri temporanei.

07 Gennaio 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000