il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Gruppi giovanili e musica live in piazza Stradivari per iniziare il nuovo anno

Dalle 22 le band si esibiranno sul palco, sino al 3 gennaio stop a botti o petardi in tutti i luoghi, pubblici o privati

Gruppi giovanili e musica live in piazza Stradivari per iniziare il nuovo anno

I Flame Group si esibiscono il 31 dicembre in piazza Stradivari a partire dalle 22

CREMONA - Due gruppi giovanili, i Flame Acoustic Trio e i Dead Beast Soul, sono i protagonisti della festa in piazza Stradivari organizzata dal Distretto Urbano del Commercio, dal Comune di Cremona e dalla Camera di Commercio per festeggiare l’ultimo giorno del 2014 e il primo giorno dell’anno nuovo. Sarà la loro musica eseguita dal vivo ad accompagnare l'attesa della mezzanotte di tutti coloro che si ritroveranno nel cuore della nostra città per il Capodanno. Dalle 22 le due band si esibiranno sul palco che, alla chiusura del tradizionale mercato bisettimanale, sarà montato nella piazza che da sempre accoglie le principali manifestazioni a Cremona.

La musica, in particolare quella giovanile, è il tema che caratterizza questo appuntamento, così come la musica è stata il filo conduttore delle iniziative che hanno scandito le festività natalizie. Un omaggio dunque ad una tradizione che è propria di Cremona e che prosegue, in tutti i suoi generi, grazie anche ai numerosi giovani che qui si formano e si esibiscono nei molteplici circuiti, sia pubblici che privati. Poco prima della mezzanotte auguri alla cittadinanza da parte del sindaco Gianluca Galimberti. Dopo il brindisi, Dj set con Dj Michael in collegamento radio web Sdm Random. La serata sarà presentata da Federica Bandirali, mentre l'organizzazione dell'evento è seguita dal consigliere comunale Santo Canale.

Come sempre avviene in simili occasioni, verranno messe in atto le necessarie misure tese ad assicurare che tutto si svolga senza problemi. In base all'ordinanza emanata nei giorni scorsi a firma del sindaco, sino al 3 gennaio 2015 è tassativamente vietato fare esplodere botti o petardi di qualsiasi tipo in tutti i luoghi, pubblici o privati, in cui si svolgono manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico, di qualsiasi tipo, nonché all’interno ed entro un raggio di 200 metri da ospedali, case di cura, comunità varie, e ricoveri di animali. Gli organizzatori delle feste dovranno assicurare un'adeguata informazione e un’assidua sorveglianza perché siano rispettate tali misure avvertendo tempestivamente, se del caso, le forze dell’ordine. Per coloro che non rispettano le disposizioni contenute nell'ordinanza è prevista una sanzione fino a 100 euro (qualora la legge non disponga diversamente), fatta salva la denuncia all’Autorità Giudiziaria se il fatto fatto assume rilevanza penale.

L'invito dunque a festeggiare tutti insieme in allegria ma attenti ad evitare azioni che possano provocare danni a persone e cose, senza dimenticare la tutela del benessere degli animali.

 

30 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000