il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


strade di sangue

Schianto nella notte a Costa sant'Abramo, la vittima è Manuel Crudo, 23 anni

Ferito un 21enne che viaggiava con lui

Schianto nella notte a Costa sant'Abramo, la vittima è Manuel Crudo, 23 anni

CREMONA - Un giovane di 23 anni, Manuel Crudo, è morto e un amico di 21 (e non 24 come inizialmente riportato)  è rimasto ferito in un tragico schianto avvenuto poco prima delle 3 della notte fra sabato e domenica lungo la via San Pedrengo, al confine tra il comune di Cremona e Costa Sant’Abramo (Castelverde). Il ragazzo avrebbe perso il controllo della sua Fiat Punto dopo aver urtato un palo di cemento finendo poi nel fosso. Inutili i soccorsi dei sanitari, il giovane è morto sul colpo. E' grave ma non in pericolo di vita l'amico 21enne che viaggiava con lui. 

 

CREMONA - Ancora una tragedia della strada. Ancora una giovane vita spezzata. Manuel Crudo, un 23enne residente a Costa Sant’Abramo, è morto nello schianto avvenuto nel cuore della notte tra sabato e domenica in via San Predengo. Il giovane a bordo dell’auto condotta da Manuel, R.A, un coetaneo che risiede a Castelverde, ha riportato lesioni non tali da metterne in pericolo la vita. Dei rilievi si sono occupati i carabinieri della stazione di Castelverde, ai quali è toccato anche avvertire i familiari della vittima che abitano a breve distanza dal luogo dell’incidente I militari, impegnati fino al mattino, hanno ricostruito gli elementi più rilevanti dell’incidente.
Manca circa un quarto d’ora alle 3 di notte quando la Fiat Punto percorre via San Predengo. A un tratto, in prossimità di un ponticello sul fosso, dove si trova un palo della luce, il veicolo finisce fuori controllo, probabilmente a causa del fondo stradale bagnato. Manuel non riesce a evitare l’impatto con un palo della luce, che è devastante. Il corpo del ragazzo viene sbalzato fuori dall’abitacolo. L’utilitaria con l’altro giovane a bordo finisce dentro il fosso. La scena che si presenta ai primi soccorritori giunti sul posto, dopo le telefonate alle centrali operative giunte degli automobilisti transitati dal luogo dell’incidente, è raccapricciante. Le condizioni del 23enne appaiono gravissime. Gli operatori del servizio 118 cercano in tutti i modi di rianimare il ragazzo. Purtroppo sarà tutto vano. 

Nelle ore successive, i carabinieri guidati dal maresciallo Maxilian Catasta raccolgono tutti gli elementi utili per ricostruire dinamica dell’incidente. Nelle prime ore della mattinata, anche grazie al tamtam sui social network, la notizia della morte di Manuel fa il giro della città, ininterrotto il pellegrinaggio degli amici in lacrime sul luogo dell'incidente. 

 

IL SERVIZIO SULLA PROVINCIA DI LUNEDI'15 DICEMBRE

14 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000