il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CASTELVERDE

«Portate le palline per l’albero»

Il sindaco: l’abete regalato da una ditta, ma non ci sono soldi per gli addobbi

«Portate le palline per l’albero»

CASTELVERDE — Le risorse a bilancio sono risicate e il Comune non può comprare l’albero di Natale. Così un’azienda del paese regala all’amministrazione un abete di cinque metri e la giunta invita tutti i cittadini a decorarlo, portando una pallina o un addobbo da posizionare sull’albero. Ancora una volta l’unione tra pubblico e privato diventa una carta vincente che consentirà di far risplendere un bellissimo albero di Natale che, quest’anno avrà un significato diverso, simbolo dell’unione tra amministrazione e cittadinanza.
«Non possiamo affrontare spese di rappresentanza e fare acquisti — spiega il sindaco Graziella Locci — per questo motivo quest’anno la spesa per l’albero da mettere in piazza sarebbe stato un po’ difficile da affrontare. Grazie alla Capital Auto, un’azienda del paese, siamo riusciti ad avere un abete in piazza alto cinque metri. Un altro è stato fornito in dotazione alla parrocchia che lo ha posizionato davanti alla chiesa».
Per gli addobbi di quello in piazza del municipio però l’amministrazione ha deciso di proporre qualcosa di diverso. «Invece delle solite luminarie — ha spiegato il sindaco — abbiamo proposto l’iniziativa ‘Coloriamo il Natale’ rivolta non solo a tutti i bambini del paese, ma in generale a tutti i cittadini. Vorremmo che questo abete fosse l’albero di tutti. Diamo la possibilità a chi lo desidera di attaccare un proprio addobbo, come simbolo di partecipazione e coinvolgimento di un paese e di una cittadinanza attiva».
Un gesto semplice e sincero. E proprio per rendere ancor più partecipato questo momento l’amministrazione sta pensando di riunire tutta la cittadinanza sotto questo grande albero per scambiarsi gli auguri e per rendere ufficiale questa bella iniziativa. Non resta dunque che unire le forze a far risplendere l’abete con mille addobbi, tutti diversi, simbolo di storie diverse, ma accomunate da un denominatore comune: festeggiare assieme il Natale come comunità.

11 Dicembre 2014

Commenti all'articolo

  • Graziella

    2014/12/23 - 20:08

    Gentilissima Lucia, mi spiace cogliere il suo risentimento in proposito. E' la seconda volta che la collaborazione tra amministrazione comunale di Castelverde e Parrocchia di Sant'Archelao viene fraintesa. Probabilmente le informazioni in suo possesso non sono corrette. la prego di contattarmi per chiarire. A presto, Graziella Locci, sindaco di Castelverde

    Rispondi

  • Lucia

    2014/12/12 - 11:11

    mi risulta che la paternità della bella iniziativa sia in realtà da attribuire alla Parrocchia di Sant'Archelao e non al Comune

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000