il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL CORPO ERA STATO RITROVATO A PARMA

Arrestato il cognato di Gobbi
L'omicidio a Viadana

Arrestato il cognato di Gobbi
L'omicidio a Viadana

CREMONA - Ci sarebbero dissapori familiari e non la malavita organizzata all'origine dell'omicidio di Giorgio Gobbi, il 43 enne di Cicognolo trovato cadavere nella zona del Centro Torri a Parma nel bagagliaio di una Range Rover freddato con due colpi di fucile.  In mattinata è stato arrestato a Brescia dai carabinieri  il cognato Luciano Bonazzoli.  Il movente sarebbe nei debiti del Bonazzoli, schiavo del videopoker: per pagare si era impossessato di gioielli del cognato e non era poi in grado di restituirglieli. Da qui un acceso incontro fra i due, che sarebbe avvenuto nella ditta dell'uomo a Viadana: qui Bonazzoli avrebbe ucciso il cognato, trasportando poi il cadavere in auto fino a Parma.

L’uomo è ritenuto responsabile dell’omicidio e occultamento del cadavere del cognato. I numerosi elementi acquisiti a carico del Bonazzoli e le incongruenze nella ricostruzione del loro ultimo incontro hanno permesso di accertare la reale dinamica dei fatti chiarendo che l’arrestato, a causa del vizio del gioco, aveva alienato numerosi oggetti preziosi che la vittima gli aveva affidato in custodia. Temendo una reazione violente da parte del congiunto,  il Bonazzoli ha premeditato l’omicidio del cognato tendendogli un agguato per poi liberarsi del corpo.
L’arrestato, al termine delle attività di rito, è stato tradotto presso il carcere di Parma.

 

05 Febbraio 2015

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2014/12/12 - 12:12

    un regolamento dei conti tra due delinquenti.Io conoscevo bene il sig Gobbi ed era già criminale quando era ragazzino,non dipingetelo come una vittima per favore.Di cosa campava?che curriculum aveva?precedenti penali?finiamola col buonismo da 4 soldi................il venditore presunto di auto era un paravento alle sue numerose attività illecite

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000