il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Per Enea Ferrari una via e una piazza

Doppia intitolazione, ‘un caso unico e raro'. Deciderà la prefettura

Per Enea Ferrari una via e una piazza

La via Ferrari di Soncino

SONCINO — Una via e una piazza intitolate contemporaneamente alla stessa persona. E non per errore ma per scelta. Chi conosce un precedente, alzi la mano. Se non è un caso unico al mondo quello che si sta verificando a Soncino, poco ci manca. Una recente delibera di giunta ha infatti dedicato una parte di Largo Salvini, la ‘cintura’ della Rocca Sforzesca, a Enea Ferrari, pittore, insegnante e volontario scomparso nel 1972. Fin qui niente di strano, se non fosse che a Soncino ‘via Enea Ferrari’ esiste già. A suo tempo, gli amministratori dell’epoca avevano ‘battezzato’ così una strada, peraltro senza sbocchi, alla periferia nord-ovest del borgo, nelle vicinanze di via Brolo. Non un luogo di grande transito; anzi, un breve tratto d’asfalto a uso e consumo esclusivo dei soli residenti. Da qui la decisione del sindaco Francesco Pedretti di raddoppiare la dedica stradale per rendere onore allo storico professore della scuola di disegno che tanto ha dato e tanto ha fatto per la propria città.

Leggi di più su La Provincia di giovedì 11 dicembre

10 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000