il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Utilizzo di piazza del Comune, arriva una 'stretta'

Limitare gli eventi con l'auto, coniugare iniziative e valore storico-artistico

Utilizzo di piazza del Comune, arriva una 'stretta'

Piazza del Comune

CREMONA - La giunta, su proposta dell’assessore alla Rigenerazione urbana Barbare Mafredini, ha preso in esame nella seduta di mercoledì 10 dicembre alcune modifiche al regolamento dell’utilizzo di piazza del Comune.

 

Coniugare gli eventi con la necessità di preservare il valore storico e artistico di piazza del Comune. Approvata dalla Giunta, su proposta dell’assessore alla Città vivibile e Rigenerazione urbana Barbara Manfredini, la modifica del regolamento per la concessione in uso a terzi della piazza principale della città.“Il regolamento per la concessione in uso a terzi di piazza del Comune è stato approvato nel 1995 - spiega l’assessore Barbara Manfredini -. In questo lasso di tempo è emersa l’opportunità di rivederne il testo, modificando alcune disposizioni per adeguarle alle esigenze attuali della città. Le modifiche sono mirate a razionalizzare l’uso della piazza, coniugando la necessità e la volontà di organizzazione di eventi su suolo pubblico nel centro cittadino".

Le modifiche, che saranno portate all'attenzione della commissione consiliare, per approdare quindi in Consiglio comunale, sono finalizzate a coniugare la necessità di organizzare eventi su suolo pubblico nel centro cittadino e la necessità di preservare, con spettacoli consoni, il valore storico, artistico e religioso di una delle più belle piazze d’Italia. Si è tenuto conto, in ogni caso, del contenuto della nota sull’utilizzo della piazza, concordata nel 2008 con la Diocesi e con la Soprintendenza ai Beni architettonici e del Paesaggio.

 

Bozza di nuovo Regolamento per l’uso della piazza del Comune. La piazza del Comune potrà essere utilizzata di norma solo per manifestazioni pubbliche istituzionali, religiose e per eventi culturali che abbiamo un richiamo a carattere regionale o nazionale, salvo deroghe previste dall’amministrazione comunale. E’ vietato l’utilizzo di Piazza del Comune per le manifestazioni amatoriali sportive e per eventi che prevedano il passaggio o la sosta di mezzi a motore, salvo deroghe previste dalla Giunta per eventi particolarmente importanti o di consolidata tradizione storica.

 

L’autorizzazione all’uso della Piazza per le manifestazioni istituzionali e religiose è concessa dal Dirigente a cui fa capo l’Ufficio di Gabinetto del Sindaco, o da persona dallo stesso designata, dopo il parere favorevole del Sindaco, sentita la Giunta comunale. La richiesta deve essere presentata in forma scritta, almeno sessanta giorni prima della manifestazione al protocollo del Comune di Cremona ed indirizzata al Sindaco. Per gli spettacoli o le manifestazioni culturali, la domanda di uso della piazza del Comune deve essere fatta almeno sessanta giorni prima, compilando il modulo scaricabile dal sito del Comune, descrivendo per esteso la tipologia, le finalità e le modalità di svolgimento, le attrezzature utilizzate e la promozione dell’evento.

 

 

La Giunta valuterà le finalità e le caratteristiche della manifestazione, privilegiando quelle di vasto richiamo di pubblico, tutelando il patrimonio architettonico e il decoro della piazza e autorizzerà lo svolgimento della manifestazione. Variazioni nel programma, nelle modalità e nei tempi della manifestazione dovranno essere autorizzate, in caso contrario la manifestazione potrà essere revocata.

 

 

I tecnici del Comune dovranno avere ampia discrezionalità nel poter decidere la disposizione delle strutture e apparati tecnici. Nei casi previsti da disposizioni vigenti occorrerà acquisire preventivamente il parere della Soprintendenza ai Beni Architettonici. In tutti i casi sarà acquisito il parere del Dirigente del Settore Lavori Pubblici, Mobilità e Ambiente. In merito ai costi di occupazione temporanea della piazza, l’Amministrazione comunale si riserva di valutare l’applicazione della tariffa per l’utilizzo della piazza che sarà determinata annualmente dalla Giunta comunale.

10 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000