il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Picchia la compagna davanti ai figli

Marocchino 30enne arrestato in flagranza

Picchia la compagna davanti ai figli

Due auto della polizia

CREMONA - Pestata a sangue dal compagno scatenato. Una furia cieca. Davanti a due bambini: i figli della donna. E per fortuna che c’è stato l’intervento in tempo reale dei poliziotti. Altrimenti l’epilogo sarebbe stato ben più pesante. Lascia senza parole la vicenda avvenuta nella notte tra martedì e mercoledì in un appartamento della città, conclusa con l’arresto di un marocchino trentenne che ha picchiato a sangue la compagna, una connazionale della stessa età, davanti a due minori: uno di quattordici anni, l’altro di neanche tre. L’ulteriore aggravante è che l’uomo ha un precedente specifico. L’arresto, per maltrattamenti in famiglia, è scattato anche sulla base delle norme di recente inasprite per contrastare violenze sulle donne e femminicidio. 

LEGGI DI PIU' SULLA PROVINCIA DI GIOVEDì 4 DICEMBRE

 

03 Dicembre 2014

Commenti all'articolo

  • alessandro

    2014/12/04 - 00:12

    a queste specie sconosciute di animali, non uomini, che alzano le mani sulle donne, auguro solo di trovare al piú presto una accogliente cella arredata da un comodo letto e presieduta da uno o più energumeni che riservino loro morbide carezze...questi vigliacchi sfigati che se la prendono con le donne, come anche chi se la prende con gli animali, dovrebbero solo avere la accortezza di fare incazzare qualcuno piú grosso di loro e con il loro stesso cervello. si, daccordo, le avranno prese da piccoli, ma toccare una donna, anziani, bambini e animali, mai e poi mai. gli auguro davvero di non rivedere mai più i due ragazzi in particolar modo, e di ricevere lo stesso trattamento, più quache "attenzione" particolare in cella, a questa merda di uomo

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000