il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Salone dello Studente 2014, niente stand delle scuole medie

A Santa Maria della Pietà dal 26 al 29 novembre

Salone dello Studente 2014, niente stand delle scuole medie

Salone dello studente 2013

CREMONA - Il Salone dello Studente che si terrà dal 26 al 29 novembre in Santa Maria della Pietà non ospiterà stand delle medie inferiori. «Ci hanno spiegato in Comune che si tratta di una decisione legata al budget» riferisce Annamaria Fiorentini del Cremona Due. Ma per una realtà come la Virgilio, che a differenza di altre medie può contare solo su due plessi di scuola primaria, il contattare direttamente le famiglie è importante e avveniva anche tramite il Salone dello Studente. «Per questo motivo — continua Fiorentini — stiamo lavorando per creare occasioni che possano far conoscere le attività della nostra scuola». La divisione in istituti comprensivi ha penalizzato la Virgilio, che dalle elementari del Cremona Due — Bissolati e Monteverdi — riceve studenti per formare quattro prime e per questo si rende necessario recuperare altri primini se la media, da mezzo secolo in via Trebbia, vuole mantenere le setto o otto sezioni. «Fra le iniziative che ci caratterizzano ci sono i giochi matematici che il 18 avranno la loro edizione autunnale. E il 22 ci sarà una sorta di replica aperta a chi vorrà cimentarsi con numeri e logica — spiega Silvia Cibolini —. Il 29 novembre sarà giornata di scuola aperta, l’11 dicembre ci sarà l’assemblea per i genitori, mentre nelle mattine del 10 e 24 gennaio sarà possibile visitare la scuola e parlare con gli insegnanti. Fra le novità di quest’anno ci sono i microstage previsti per sabato 17 e 31 gennaio dalle 9 alle 12 per i bambini delle quinte elementari: potranno passare una mattinata alla Virgilio».

La scuola media Vida, dell’istituto comprensivo Cremona 3, organizza le giornate di scuola aperta che si terranno sabato 6 dicembre alle 15, mercoledì 10 dicembre alle 17, sabato 17 e sabato 24 gennaio dalle 10 alle 12. «Questi sono gli appuntamenti rivolti a tutti i genitori degli alunni delle scuole primarie della città ed è opportuno ricordare che non esiste obbligo di iscrizione alla scuola secondaria dell’istituto di provenienza, ma che è facoltà delle famiglie scegliere la scuola media il cui piano dell’offerta formativa meglio corrisponde alle esigenze — spiega Federica De Dionigi —. La scuola offre inoltre la possibilità di stages a tutte le docenti delle scuole primarie che ne facciano richiesta o micro-stages a gruppi di alunni su richiesta dei genitori stessi, che possono svolgersi in una mattina scelta dalle famiglie. I ragazzi verranno informati brevemente su quanto offre la scuola, potranno visitarla ed avranno anche l’opportunità di partecipare a lezioni in classe e di assistere alle prove di esecuzione strumentale degli alunni frequentanti il corso musicale».

 

La media Campi — che l’anno scorso ha registrato un vero e proprio boom di iscrizioni — punta molto sui laboratori e su un’offerta formativa variegata e in crescita costante. Giornate di scuola aperta sono fissate per giovedì 18 dicembre dalle 17, sabato 10 gennaio dalle 10, venerdì 23 gennaio dalle 16.30 e sabato 7 febbraio dalle 15. «Durante le giornate di scuola aperta i futuri ‘primini’ potranno partecipare, prenotando alla segreteria dell’istituto, a tutta una serie di laboratori che intendono far provare ai bambini quanto si fa alla Campi sia in orario scolastico che extrascolastico — spiega il dirigente Piergiorgio Poli —. Per questo abbiamo organizzato tutta una serie di appuntamenti laboratoriali come Musi...incanto, un laboratorio di suoni e musica; Co.r@l.mente dedicato al canto corale; 3D...DireDandoDimensione, un percorso plastico-manipolativo; Piccoli scienziati al lavoro; Mi diverto con il tedesco, breve laboratorio di lingua tedesca; In English...why not? un breve laboratorio di lingua inglese; e per concludere, Penso e creo: laboratorio di carta pesta e origami».

11 Novembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000