il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SOSPIRO

Sospiro accoglie don Federico

Folla di fedeli per l'ingresso del nuovo parroco

Sospiro accoglie don Federico

Don Federico Celini

SOSPIRO — Folla di fedeli sabato pomeriggio 1 novembre per accogliere il nuovo parroco don Federico Celini, che ha lasciato la parrocchia di Costa Sant’Abramo per sostituire, dopo il trasferimento, don Antonio Censori nominato a Viadana. La cerimonia è iniziata verso le 15.30, quando il sindaco Paolo Abruzzi ha porto il saluto della comunità civile sul sagrato della chiesa alla presenza di tutte le associazioni sospiresi. Durante il suo intervento il primo cittadino ha augurato a don Federico buon lavoro ricordando la presenza di ben quattro parrocchie (Sospiro, Tidolo, San Salvatore e Longardore) e dell’importante realtà presente in paese ovvero Fondazione Sospiro.
Al termine dell’intervento del sindaco, il vescovo Dante Lafranconi, il nuovo parroco, i due collaboratori don Giacomo Ghidoni, don Martino Morstabilini e i numerosi sacerdoti originari di Sospiro e provenienti dai paesi limitrofi hanno fatto il loro ingresso in chiesa. Al termine della lettura del decreto di nomina da parte del vicario zonale don Emilio Garattini, è seguita l’invocazione dello Spirito Santo sul nuovo pastore e sull’intera comunità. Don Celini ha quindi benedetto l’assemblea con l’acqua e la mensa eucaristica con l’incenso.

Al termine della messa ha preso la parola don Celini. «Ringrazio il vescovo – ha detto – per l’onore accordatomi, tutti i parrocchiani che in questi anni ho incontrato e che terrò sempre nel mio cuore, anche se non condivideremo più momenti legati alla quotidianità. Ringrazio la chiesa, le autorità civili, le associazioni di volontariato operanti sul territorio, i dirigenti e i medici di Fondazione Sospiro, i miei familiari, tutti gli amici e i presenti. Cercherò di fare il prete come potrò, consapevole che la mia missione è quella di ‘darmi da fare’. Vi auguro e mi auguro un buon cammino insieme».

leggi di piu' sulla provincia di domenica 2 novembre

 

01 Novembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000