il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CUMIGNANO SUL NAVIGLIO

«Miracolata da padre Pio»

Graziella Maina in tv da Magalli ai ‘Fatti vostri’

CUMIGNANO SUL NAVIGLIO — «Salvata dal cancro grazie all’intercessione di San Pio». Graziella Maina, 53enne sposata e madre di due figli, questa mattina, martedì 28 ottobre è srata protagonista negli studi televisivi di Roma de ‘I fatti vostri’, la popolarissima trasmissione condotta da Giancarlo Magalli sul secondo canale della Rai.
Graziella ha parlato davanti a un pubblico di milioni di italiani della sua straordinaria storia, dalla malattia alla guarigione.
Il settimanale Miracoli ha pubblicato in un ampio servizio la sua testimonianza, quella di una vita non facile e che, diventata da poco mamma della primogenita Zeudi, sprofonda nell’angoscia più nera per la scoperta di un nodulo al seno, confermato presso l’ospedale di Cremona.
Esami più approfonditi rivelano che la giovane donna presenta sei carcinomi con una serie di linfonodi. Il periodo successivo è il più duro. Graziella è sottoposta a mastectomia totale, 237 punti di sutura e sei mesi a letto con le flebo. Poi la chemioterapia e farmaci ‘pesanti’, senza miglioramenti. Il medico parla chiaro: le resta un anno di vita. La cremonese, fino a quel momento dichiaratamente non una grande credente, una notte sogna padre Pio. E’ lì che decide di andare, sconsigliata dai sanitari proprio il suo precario stato di salute, in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo. Qui fa un altro sogno e si reca da un frate, che la invita a pregare sulla tomba del religioso cappuccino più venerato al mondo. In quegli attimi la donna sente come una presenza, una mano sul capo. Non chiede di guarire, ma fa un voto, continuare i pellegrinaggi e fare proseliti. Poi avverte un profumo, che piano piano l’avvolge. Si confessa e torna a casa, sulle sue gambe. Gli esami migliorano, e da allora sono passati 14 anni, densi di fede e speranza.

28 Ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000