il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Nozze gay, il M5S 'incalza' il sindaco

'Trascrizione nei registri di Stato civile dell’anagrafe di Cremona'

Nozze gay, il M5S 'incalza' il sindaco

CREMONA - Le polemiche sulle nozze gay arrivano a Cremona. Il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Maria Lucia Lanfredi, ha presentato una mozione in cui chiede al sindaco e alla giunta di introdurre “la trascrizione dei matrimoni di persone dello stesso sesso celebrati all’estero nei registri di Stato civile dell’anagrafe di Cremona”.

La mozione con cui il Movimento 5 Stelle propone di istituire a Cremona il registro per le coppie gay che si sposano all'estero ha suscitato le immediate reazioni dei partiti. Lega, Forza Italia e Nuovo centrodestra bocciano la richiesta. "Una schifezza", la definisce il capogruppo del Carroccio Alessandro Carpani. Aperture invece da Filippo Bonali, rappresentante della Sinistra per Cremona: "La mia lista e' sensibile a questi temi. Ne discuteremo tra di noi".

21 Ottobre 2014

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2014/10/22 - 11:11

    io di perbenismi non ne voglio sentire dal momento che io stesso sono omosessuale e non è così che si affrontano e risolvono questi temi.Cremona è una città in caduta libera come ordine pubblico,decoro e occupazione e battersi per una mera questione ideologico-politica non mi sembra priorità,oltretutto lo sanno pure i bambini che serve una legge nazionale e nessun atto sarebbe valido e avrebbe valore legale.Finiamola con queste pagliacciate dunque,a Cremona,città piccola e bigotta si iscriverebbero forse 1-2 coppie dei centri sociali o dell'Arcigay.Occupatevi di strade disastrate,famiglie senza lavoro,sporcizia e degrado ovunque e non di questa inutile e patetica bandierina politica.E non ve lo dice un omofobo ,ma un GAY

    Rispondi

  • Tullio

    2014/10/21 - 12:12

    Cerchiamo di dimostrare di avere una marcia in più rispetto al resto d'Italia e accettiamo il fatto che le coppie gay ci sono e devono essere regolamentate. Mettere la testa sotto terra come gli struzzi non giova a nessuno e nascondersi dietro commenti quali "una schifezza" dimostra di voler rimanere statici e non volersi rinnovare.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000