il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LEGA PRO

La Cremonese riprende a muoversi a piccoli passi

La gara contro l'Alessandria finisce 1-1

La Cremonese riprende a muoversi a piccoli passi

La rete dei piemontesi

CREMONA - La Cremonese riprende a muoversi a piccoli passi. Contro l'Alessandria, i grigiorossi non sono riusciti a portare a casa i tre punti nonostante la partita nel primo tempo si fosse messa bene grazie al vantaggio realizzato da Manaj. Proprio l'attaccante messo in campo da Montorfano al posto di Brighenti è stato protagonista di una gara volitiva e praticamente da solo ha impegnato la difesa piemontese.

Nel primo tempo dopo il gol dell'attaccante grigiorosso, l'Alessandria ha guadagnato campo e pur non essendo mai pericolosa ha raggiunto il pareggio prima dell'intervallo grazie al solito 'pasticcio' della difesa Cremonese non pronta sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Nella ripresa l'Alessandria ha fatto la partita per i primi 25 minuti giostrando il pallone a centrocampo. Nel finale ancora una buona occasione per la Cremonese con un tiro del solito Manaj ben parato dal portiere degli ospiti.

Al triplice fischio finale il pubblico non ha mancato di far sentire la sua delusione fischiando il rientro dei giocatori negli spogliatoi.

 

Leggi di più su La Provincia di domenica 12 ottobre

 

 

LA PARTITA IN PILLOLE

  • 94' Il match finisce 1-1
  • 90' Quattro minuti di recupero
  • 79' lampo di Manaj con un tiro che obbliga Nordi a una grande parata
  • 78' Delicata fase finale con la Cremonese che dietro si difende a cinque
  • 72' Fase stagnante della gara spezzata solo dai cambi esauriti su entrambi i fronti
  • Iniziato il secondo tempo: la Cremonese cambia Marongiu con Zieleniecki
  • Il primo tempo finisce 1-1
  • Al 39' Mezavilla pareggia su calcio d'angolo 1-1
  • Al 33' ammonito Obodo
  • Al 25' ammonito Favalli
  • Al 22' gol della Cremonese. Ciccone serve Manaj che taglia la difesa e segna in diagonale 1-0
  • Al 12' ammonito Manaj della Cremo
  • Al 5' il portiere dell'Alessandria fuori area rinvia su Ciccone che però non azzarda il tiro e perde l'occasione
  • Nella Cremonese pesante assenza del bomber Brighenti fermato dalla febbre
  • Fischio d'inizio ore 18

LE FORMAZIONI 

CREMONESE: Venturi, Marongiu, Favalli, Marchi A., Gambaretti, Bassoli, Palermo, Ciccone, Manaj, Jadid, Kirilov
A disp.: Galli, Crialese, Zieleniecki, Lombardo, Moroni, Di Francesco, Carletti
All. Montorfano

ALESSANDRIA: Nordi, Terigi, Pappaianni, Sabato, Cavalli, Mezavilla, Vitofrancesco, Obodo, Marconi, Taddei, Nicolao
A disp.: Poluzzi, Ferrani, Scotto, Spighi, Rantier, Guazzo, Mora
All. D'Angelo

Arbitro: Daniele Rasia di Bassano del Grappa

13 Ottobre 2014

Commenti all'articolo

  • simone

    2014/10/12 - 12:12

    8 punti in altrettante partite...a ragionare per assurdo a fine campionato si finirebbe a 38 punti e si rientrerebbe nella media bassa classifica ma di fatto nei playout. Ma non è questo il dato su cui preoccuparsi ma quello delle squadre affrontate finora che tolto il Bassano ( che peraltro ha vinto a Cremona ) le altre 7 squadre sono di media bassa classifica e con 2 di queste ( Renate e Pordenone)si è pure usciti sconfitti. La paura ed il timore che non vedo emergere in nessun commento o analisi è proprio questo, che si ragioni pensando che con i piccoli passi si possa andare avanti tranquilli.Si sono persi punti rovinosi con quelle squadre di pari livello e adesso verrà il bello ( Pavia,Como,Torres,R Vicenza etc etc )con il forte rischio di inanellare sconfitte disastrose anche sul piano del morale anche perché il gioco si è a mio avviso involuto...speriamo bene ma sopratutto spero di aver torto io.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000