il network

Lunedì 10 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Scavi archeologici, stop invernale: il bilancio

I ricercatori di reperti romani alla Montagnola si fermano per rispettare la fauna protetta. Un anno di grandissime scoperte

Scavi archeologici, stop invernale: il bilancio

Archeologi al sito della Montagnola mentre recuperano i reperti

SONCINO - Un anno alla scoperta della storia e delle radici romane della cittadina murata. Adesso il Gam di Milano e le altre squadre di archeologi tirano le somme del Progetto Soncino che ha portato alla luce centinaia di importanti reperti storici.
Fissata a domenica 9 dicembre l’ultima missione degli archeologi del Gruppo Ambrosiano, Aquaria, Comasco, ed Est Milanese alla ricerca di frammenti di epoca romana alla Montagnola. «La finalità - spiegano i ricercatori di Milano – è contribuire alla conoscenza del territorio dal punto di vista archeologico supportando la Soprintendenza in un’attività alla quale non riuscirebbe a destinare risorse perché già impegnata su altri fronti prioritari. Puntiamo alla tutela, valorizzazione e salvaguardia del patrimonio storico, e più in generale culturale del nostro Paese». E per farlo gli esperti hanno dato il via al Progetto Soncino, nella zona delle antiche fornaci romane. Cocci, monete e laterizi vecchi migliaia di anni riportati alla luce dagli infaticabili volontari, di cui fanno parte anche tanti gallignanesi. Ma adesso lo stop è d’obbligo sia per la stagione poco favorevole alle ricerche che per rispettare gli animali rari e protetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

29 Novembre 2018