il network

Domenica 17 Dicembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CASTELLEONE

Bus e proteste: "Studenti lasciati a piedi"

Le famiglie dei ragazzi che vanno a Crema: «Pullman strapieni, ogni giorno un’odissea». La compagnia Line: «Problema noto, a breve introdurremo un autosnodato da 130 posti»

Bus e proteste: "Studenti lasciati a piedi"

CASTELLEONE - Molti di loro avevano stracciato l’abbonamento al treno perché stanchi degli innumerevoli disagi. Su gomma, però, non hanno trovato una situazione poi così rosea. Nell’andare e tornare da scuola, i viaggi in bus degli studenti delle superiori assomigliano ad autentiche odissee. E le famiglie protestano a gran voce con la compagnia di pullman, la Line, perché in più di un’occasione i loro figli sono stati lasciati a piedi. Il motivo? I mezzi erano talmente colmi che a bordo non c’era più posto: «Il problema — sottolineano alcuni genitori — è che noi paghiamo un abbonamento mensile di oltre 50 euro, e non è tollerabile che i ragazzi debbano attendere la corsa successiva o, come già capitato, farsi venire a prendere a Crema in auto».
Poi le condizioni di viaggio: altro tema scottante. «Anche nei tratti extraurbani — lamentano i genitori — i nostri figli viaggiano costantemente in piedi: situazione disagevole e, soprattutto, pericolosa».
«Siamo a conoscenza del problema — spiega Gabriele Zuffetti della Line — che è imputabile al sensibile aumento di viaggiatori. Per il momento, non tutti i giorni ma quasi, abbiamo istituito una corsa aggiuntiva che se non altro evita agli studenti di ritrovarsi a piedi. Dopodiché, a breve introdurremo un mezzo autosnodato in grado di trasportare 130 persone».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Ottobre 2017

Commenti all'articolo

  • FABRIZIO

    2017/10/15 - 11:11

    una piccola banchina, l'entrata della stradina che va all osteria LA CASCINA, dove quanto meno il pulmann potrebbe entrare e quantomeno non causare incidenti alle sue spalle, ma vaccamiseria se qualcuno della provincia e della LINE dei responsabili ci va a dare una sguardata, l'importante e' che i controllori diano le multe ai bambini se non hanno il biglietto.. però dare un'occhiata a controllare la sicurezza in generale nooo eh? e che controllori del c... sono allora? io l'ho gia detto in comune più volte e mò lo scrivo, visto che con le persone parlare non serve, è meglio scrivere... se succede qualcosa a uno dei nostri ragazzi io do fuoco a tutta la LINE....vediamo se vi svegliate e mandate qualcuno a vedere la pericolisità. grazie e buona giornata. Sommaruga Castelleone

    Rispondi

  • FABRIZIO

    2017/10/15 - 11:11

    sono un papà che ha la figlia che da castelleone fermata del santuario va allo Sraffa e poi ovviamente torna..io mi chedo se gli altri genitori si sono mai accorti di come vengono scaricati i nostri figli al ritorno dallo sraffa: a una fermata sulla castelleonese, con il pulmann che si ferma in mezzo alla carreggiata (e dietro camion e auto che cercano di sorpassare il pulmann rischiando in fare frontali a 90 all'ora) e poi i nostri ragazzi devono attraversare la castelleonese con le auto che arrivano a mai meno di 90 all'ora (a volte anche molto di più visto con i miei occhi più volte) e in più stando attenti alle auto che arrivano dal viale santuario o dalla stradina del santuario che si devono immettere sulla castelleonese. io sono andato in comune 3 anni fa a segnalare la ENORME PERICOLOSITA' della cosa, ma nulla e' ancora stato sistemato. forse stiamo aspettando che uno dei nostri figli venga schiacciato, per mettere in sicurezza l'area con un semaforo....

    Rispondi