il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SCUOLE SUPERIORI

Liceo sportivo pubblico in città, se la giocano il Torriani di Cremona e il Racchetti di Crema

Venerdì 16 dicembre il consiglio provinciale prenderà in esame le due candidature

Liceo sportivo pubblico in città, se la giocano il Torriani  di Cremona e il Racchetti di Crema

L’istituto Torriani in lizza per il liceo sportivo

CREMONA/CREMA - E’ arrivato come un fulmine a ciel sereno — per dirla con un adagio — la possibilità per le scuole lombarde di attivare per il prossimo anno scolastico il liceo sportivo. La Regione Lombardia ha voluto così arricchire l’offerta formativa per il prossimo anno scolastico e ha passato la patata bollente alla Provincia che ha il compito di stilare — sentite le singole scuole — l’offerta formativa del territorio da sottoporre poi all’attenzione della Regione prima e del Ministro dell’Istruzione poi. Detto questo, se pure le iniziative di orientamento messe in atto dalle scuole sono più che avviate, si è proceduto a offrire la possibilità di attivare il liceo sportivo, possibilità offerta ai licei scientifici sia tradizionali che di scienze applicate. Ad raccogliere l’opportunità e quindi a proporsi come possibile sede di liceo sportivo sono stati in città l’istituto Torriani che al suo interno ha il liceo di scienze applicate e il liceo Racchetti-Da Vinci di Crema. Venerdì 16 dicembre il consiglio provinciale prenderà in esame le due candidature. La norma prevede l’attivazione di una classe, quindi bisognerà scegliere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Dicembre 2016