il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PROVINCIA DI CREMONA

Scuole, manutenzione ordinaria dei fabbricati provinciali

Il vice presidente Davide Viola: "Continuano le opere di manutenzione e sfalcio verde nelle scuole, nonostante fondi risicati"

Scuole, manutenzione ordinaria dei fabbricati provinciali

La sede di via delle Grazie dell'istituto superiore Pacioli

CREMONA - “Nonostante un bilancio in esercizio provvisorio e fondi risicati, causa i prelievi da parte dello Stato direttamente sul bilancio dell’Ente, stiamo proseguendo _ spiega il vice predidente della Provincia, Davide Viola - con le opere di manutenzione degli edifici scolastici e tagli del verde. In particolare, abbiamo recentemente impegnato alcune somme parziali, pari a 52.706,00 euro in vari edifici scolastici, soprattutto del Cremasco”. Continua Viola: “Tutto ciò testimonia che proseguiamo ad investire nelle scuole, sia in progetti strutturali complessi che nella manutenzione ordinaria, seppur in un contesto economico e di bilancio molto complesso, per garantire la continuità dei servizi a cittadini e studenti”. Nello specifico, sono previsti interventi definiti in € 25.500,00 (IVA al 22% compresa) per far fronte ad interventi sui fabbricati provinciali che si dovessero verificare nel corso dell'esercizio 2016, attualmente non dettagliatamente quantificabili; € 15.860,00 per intervento di riparazione porzione di copertura dell’immobile sito in via Delle Grazie a Crema, sede dell’Istituto Pacioli; € 6.100,00 per intervento di riparazione porzione di copertura dell’immobile sito in via Piacenza a Crema, sede del Liceo Artistico Munari; € 3.538,00 per intervento di riparazione del sistema acustico di antincendio presso l’immobile di via Delle Grazie a Crema, sede dell’Istituto Pacioli; € 976,00 per riparazione sistema di automazione del cancello dell’immobile in via Piacenza a Crema, sede del Liceo Artistico Munari; € 732,00 per riparazione sistema di automazione del cancello dell’immobile in viale Santa Maria a Crema, sede staccata del Liceo Da Vinci-Racchetti. Nelle motivazioni dell’atto, si ricorda come la spesa sopraccitata rientri tra le funzioni fondamentali dell’Ente (edilizia scolastica) contemplata e prevista dalla legge Del Rio. Tale impegno consentirà di far fronte ai problemi manutentivi noti e da tempo irrisolti quali (a titolo esemplificativo e non esaustivo): infiltrazioni d'acqua dai tetti, rotture e guasti a pavimenti, serramenti, vetri ed impianti tecnologici, necessità di procedere a spurghi o disinfezioni/disinfestazioni per la l'ingombro di fognature o fosse biologiche o la presenza di scarafaggi/roditori, nonché agli interventi che si potranno manifestare con la ripresa dell'attività scolastica e la massiccia presenza di studenti, personale docente e non docente presso gli edifici scolastici, così da garantire il servizio in oggetto, atteso che si ritiene il servizio prestato essenziale per il buon funzionamento degli immobili scolastici provinciali, nonchè necessario ad evitare danni più gravi al patrimonio provinciale e tutelare e garantire la salute e l'incolumità dei soggetti che occupano le scuole e i fabbricati provinciali.

07 Settembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000