il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


ELEZIONE PRESIDENTE FIGC

Macalli attacca Agnelli: 'La tua famiglia ha spolpato l'Italia'

Tensione alle stelle a margine della discussione per l'elezione del successore di Abete

Macalli attacca Agnelli: 'La tua famiglia ha spolpato l'Italia'

Mario Macalli

CREMA - Tensione e polemiche tra le pieghe della discusione per eleggere il nuovo presidente della Figc dopo le dimissioni di Giancarlo Abete. Ad alzare il tiro è il presidente della Lega Pro, il cremasco Mario Macalli, che non usa mezzi termini commentando le dichiarazioni del presidente della Juventus Andrea Agnelli: «Quando io vado a lavorare, produco e pago le tasse, lui e la sua famiglia fino a oggi hanno spolpato l’Italia".

Agnelli, martedì 8 luglio, aveva affondato una stoccata nei confronti di Carlo Tavecchio (sostenuto da Macalli), candidato alla presidenza della Figc: "A livello internazionale abbiamo nell'ECA e nella Uefa Rummenigge e Platini. La gente schizza in piedi, riconosce autorevolezza immediata. Fatico a pensare che lo stesso trattamento possa essere riconosciuto a Tavecchio. Non serve un traghettatore ma un riformista che ci porti in un'altra dimensione". Il nome di Tavecchio aveva fatto storcere il naso anche l'ad del Milan Barbara Berlusconi.

E Macalli, il giorno dopo queste dichiarazioni, ha replicato in modo duro. "Chi ha un programma si presenti, lo dica apertis verbis e venga a prendere i voti. Gli scienziati atomici che sento parlare non ci fanno paura. Sento nomi sparati a vanvera, così tanto per fare. Se gli dai un bicchiere, forse forse quei signori fanno una O, se ce la mettono tutta. Cerchiamo di offendere meno, a nessuno è permesso - hacontinuato il presidente della Lega Pro - non sono unti dal Signore, hanno solo il cognome».

Tavecchio, dal canto suo, preferisce non commentare le parole di Agnelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

09 Luglio 2014

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2014/07/11 - 13:01

    Ragiunièer Macàl l'è ùra d'andà fòra d'i bàll...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000