il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LEGA PRO

Cremonese, entro lunedì l'allenatore: si fa il nome di Bollini

Ha allenato la primavera della Lazio, Simoni lo ha sempre contattato anche quando era a Gubbio: il presidente ha escluso le ipotesi Torrente e Dionigi

Cremonese, entro lunedì l'allenatore: si fa il nome di Bollini

Alberto Bollini

CREMONA - Dopo le vicende societarie che hanno tenuto banco nei giorni scorsi e l'annuncio di Gigi Simoni quale nuovo presidente, la Cremonese sta pensando all'allenatore per la prossima stagione. Tra i nomi che circolano con maggiore insistenza c'è quello di Alberto Bollini, vice di Edoardo Reja sulla panchina della Lazio fino al termine dell'avventura in biancoceleste del tecnico friulano. Difficile, ed escluso da Simoni durante la conferenza stampa di mercoledì 18 giugno, un ritorno di Vincenzo Torrente o un proseguimento con Davide Dionigi.

Bollini è originario di Poggio Rusco (Mantova) e ha 48 anni. Dopo una breve carriera da calciatore, ha intrapreso quella da allenatore nel 1992 sulla panchina del Crevalcore - città d'origine di Gigi Simoni - e del Modena. Successivamente è passato alla Primavera della Lazio. Dopo un'esperienza nel settore giovanile, Bollini è tornato ad allenare una prima squadra nell'Igea Virtus e nella Valenzana. Tra il 2006 e il 2014 ha guidato le Primavera di Sampdoria (finale persa contro l'Inter), Fiorentina e Lazio (scudetto). Nel 2014 è stato vice di Reja, sempre alla Lazio.

A favore di Bollini gioca il fatto che Gigi Simoni lo ha contattato più volte anche mentre si trovava a Gubbio. "Ora - ha detto il presidente grigiorosso - Claudio Lotito gli ha offerto nuovi incarichi e sta valutando le varie opzioni. Entro lunedì avremo risolto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

19 Giugno 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000