il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


INTERNATIONAL CHALLENGE

L'Italia Under 20 di Lega Pro batte di misura l'Ucraina

Commozione degli ospiti agli inni nazionali, ma nessuno si sbottona sulle tensioni tra Kiev e Mosca: 'Siamo qui solo per il calcio'

L'Italia Under 20 di Lega Pro batte di misura l'Ucraina

Un fase di Italia Ucraina Under 20

CREMONA - Calcio di alto livello allo Zini per la sfida - valida per l'International Challenge -  tra la Nazionale Under 20 di Lega Pro e i parietà dell'Ucraina. La sfida è stata vinta dagli azzurri - 1-0 con gol di Forte (Pisa) - sotto gli occhi di un migliaio di spettatori, tra cui numerosi osservatori e allenatori.

Prima del fischio d'inizio grande commozione da parte dei giocatori ucraini al momento degli inni nazionali. I venti di guerra e la situazione tesa tra Kiev e Mosca hanno tenuto banco, ma dall'intero staff della nazionale gialloblù non è trapelato nessun commento. 'Niet' la risposta di tutti quelli che sono stati interpellati sulla questione. 'Siamo qui solo per il calcio'.

La partita è stata piacevole e ben giocata. L'Ucraina, in particolare, ha dimostrato di essere più veloce e compatta rispetto all'Italia di Bertotto. Si tratta, infatti, dell'Under 20 nazionale, con molti giocatori che calcano abitualmente i terreni della massima serie. Gli azzurri, al contrario, militano in Lega Pro. I nostri calciatori, in ogni caso, non hanno sfigurato e, approfittando di un errore della difesa ucraina, sono passati in vantaggio al 17' con Forte. Sull'1-0, l'Italia ha tenuto il risultato e ha conquistato la vittoria.

 

ITALIA 1
UCRAINA 0
Italia Under 20 Lega Pro: Lagomarsini, Panzeri, Mignanelli, Silvestri, Ferrari, Valagussa, Paganini, Di Noia, Forte, Caprali, Vita. All. Bertotto. A disposizione: Anedda, Gonzi, Monticone, Panizzi, Sandrini, Gammone, Brunori Sandri.
Ucraina Under 20: Diachenko, Svatok, Filimonov, Petriak, Bliznichenko, Favorov, Strashkevych, Miroshinichenko, Azatsky, Khoblenko, Miscniov. All. Gorylyi. A disposizione: Bashtanenko, Miroshnyk, Hornunov, Mayik, Andriyevskyi, Askonov, Puchkovskyi.
Arbitro: Robertson (Scozia) coadiuvato da Douglas e Connor (Scozia).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

05 Marzo 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000